iPod, successo anche nella terra dei cloni

iPod conquista credito e vendite anche in Cina. Nella terra dei cloni il player di Cupertino arriva al secondo posto. Grazie all'immagine ad un'oculata politica dei prezzi.

iPod si sta facendo largo anche in Cina, almeno questo quanto si deduce dalle informazioni diffuse dal sito Macinchina che assegna al player di Apple il secondo posto nelle vendite.

Il risulta è decisamente sorprendente se si considera il livello di “clonazione” che ha raggiunto il quel paese l’iPod. Sono decine i player che più che ispirarsi, replicano con fedeltà  look and feel del lettore di musica digitale rendendo difficile per il cliente tipo locale buttarsi sull’originale che costa sensibilmente di più.

Secondo Macinchina, invece, Apple conquista un considerevole 8,7%, appena dietro al marchio locale Meizu (che non lesina certo i richiami stilistici all’iPod, specie nella serie Mini) che ha il 13%. La ragione del successo di iPod è nei costi che sono stati recentemente ribassati fino a 700 yuan, più o meno 70 euro. Nel momento del rilascio un iPod nel 2002 costava 10000 yuan che equivalgono a più di mille euro.