HomeMacityAudio / Video / TV / StreamingItaliani e pandemia, 8 ore al giorno tra streaming o TV

Italiani e pandemia, 8 ore al giorno tra streaming o TV

Secondo una recente ricerca condotta da Amdocs – azienda che fonisce software e servizi per società di telecomunicazioni – durante la pandemia gli italiani hanno dedicato circa 8 ore delle proprie giornate a guardare la TV o con altri servizi di streaming per musica, video e giochi. Un dato che cresce del 50% rispetto al periodo pre-Covid.

Per lo streaming – nel pieno delle restrizioni – il tempo speso dagli italiani per la fruizione di contenuti online tocca, in media, le 3 ore e 23 minuti al giorno contro le 2 ore e 10 minuti del periodo pre-pandemia. In aumento anche il tempo passato di fronte alla TV che, dalla media delle 3 ore e 18 minuti, supera il muro dei 240 minuti per una media italiana di 4 ore e 26 minuti.

La somma porta a un totale di quasi 8 ore al giorno spese dagli italiani nella fruizione di contenuti. Un valore che prima del Covid non arrivava alle 5 ore e 30 minuti (-43%). La pandemia ha decisamente accelerato l’accesso ai servizi di contenuto: quasi un italiano su due (48%) dichiara, infatti, di essere ricorso all’acquisto o all’upgrade di abbonamenti quali Netflix, Amazon Prime, Hulu, YouTube Premium, Apple Music e Spotify.

Aanziani e la tecnologia: come aiutarli a stare connessi e sicuri durante la pandemia

Anche l’utilizzo di internet è stato ampiamente rilevante durante la pandemia. Un terzo dei rispondenti (34%) ha confermato che la condivisione della banda con altri membri della famiglia ha interferito e condizionato l’uso della connettività rispetto al passato.

Dalla ricerca emerge, infatti, che:

  • Un italiano su due (51%) conferma la rilevanza assunta dalla connettività wi-fi in casa come mai prima d’ora, con un 45% del campione che dichiara l’interesse a migliorare la rete wi-fi e il 61% ad aumentare la velocità di internet.
  • Ben il 78% degli italiani dichiara di voler continuare a svolgere più attività online post-Covid. Tra le principali, le operazioni finanziare e lo shopping in ambito fashion e food.

«Se si parla di connettività e velocità internet, la pandemia ha accelerato le richieste e le aspettative dei consumatori circa il consumo domestico di circa cinque anni. Dalle chiamate Zoom allo streaming, la necessità di banda rimarrà alta in quanto ci sarà sempre più fusione tra l’uso personale e professionale delle reti e si necessiterà, sempre più, di reti domestiche stabili e performanti» dichiara Roberto Bussolotti, Regional Vice President di Amdocs.

italiani streaming

«Stiamo assistendo all’ascesa di quello che in Amdocs chiamiamo il consumatore ‘enterprise’ – cioè l’utente business che opera da una ambiente broadband domestico ma che richiede, al tempo stesso, lo stesso livello di servizio e capacità di una rete aziendale. Questo trend identifica un’enorme opportunità per gli operatori di telecomunicazioni e ci aspettiamo che rappresenti un mercato significativo su cui focalizzarsi, per investire in innovazione per tutte quelle aziende all’avanguardia intenzionate a fornire esperienze d’uso nuove e senza precedenti ai propri utenti» conclude Bussolotti.

Per tutti gli articoli che parlano della pandemia di coronavirus e degli impatti sul mondo della tecnologia, del lavoro e della scuola a distanza, oltre che sulle soluzioni per comunicare da remoto si parte da questa pagina. Invece per tutte le notizie dedicate ai servizi di streaming si parte da qui.

Offerte Speciali

Apple Watch 6 Cellular 44mm al minimo storico: solo 449 euro

Offerta boom: Apple Watch 6 Cellular scontato del 30%

Apple Apple Watch 6 scende al prezzo più basso. Scontati fino al 30% alcuni modelli da 40 e 44 mm di diversi colori.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,924FollowerSegui