La sai la differenza tra i mestieri di tecnico hardware e tecnico software sulle tecnologie Apple? 

Noi di Espero nell’ultima decina di anni abbiamo formato e certificato oltre 800 sistemisti sui sistemi operativi della Mela e 600 tecnici hardware Apple

La sai la differenza tra i mestieri di tecnico hardware e tecnico software sulle tecnologie Apple? 

Hai letto qualche giorno fa il nostro articolo sulla figura professionale del tecnico hardware, ovvero colui che ripara Mac e iPhone?

Ecco, ora parliamo del suo “cugino di primo grado”, il tecnico software, colui che risolve i problemi sistemistici su macchine e reti

Possiamo consapevolmente affermare che, ad oggi, molte aziende che utilizzano Mac e iPhone hanno bisogno di informatici esperti sulle tecnologie Apple. Questo è infatti uno degli ambiti in cui il mercato è carente di specialisti e, quindi, offre più possibilità di impiego a tecnici e sistemisti macOS e iOS competenti.

Con l’aiuto di Roberto Tramelli, Apple Certified Trainer per Espero, ti spieghiamo qui seguito nel dettaglio come diventare tecnico software e perchè ne vale la pena

1984 e 2007: gli anni del lancio del Mac e dell’iPhone. Da allora, sono centinaia di migliaia gli utenti di tecnologie Apple in Italia, migliaia le aziende e organizzazioni che le adottano e altrettanti i tecnici certificati che ci lavorano con competenza.

Ma chi è esattamente il tecnico software? È colui che è in grado di installare e collegare in rete computer e device mobili, di garantire la sicurezza e il backup dei dati e di intervenire nel caso di malfunzionamenti o rallentamenti dei dispositivi e della rete. Nello specifico, nel mondo della Mela, il tecnico software lavora sui sistemi macOS e iOS, che sono ideali per la loro interfaccia user friendly (e non solo!) anche in ambito aziendale. Ecco perchè.

Semplicità d’uso

macOS e iOS sono l’espressione di due sistemi che continuano ad evolversi in sinergia introducendo nuove funzionalità, incrementando la sicurezza e mantenendo la loro esclusiva semplicità d’uso.

La versione macOS 10.14 Mojave ha introdotto nuove funzionalità sulla produttività come la Modalità scura, le Pile ed un Finder “rinnovato”.

Come i sistemi operativi precedenti ha radici solide e stabili perchè si basa su Unix, che lo rende un sistema versatile per qualsiasi contesto di utilizzo: per chi lavora, per gli smanettoni e per casa.

Integrazione in reti

Mac, iPhone e iPad possono essere utilizzati da utenti singoli, con servizi di backup e sincronizzazione locale o iCloud, oppure in reti aziendali, condividendo risorse con altre piattaforme Window, Linux, Android ecc.

In queste situazioni è necessario avere le competenze per installare e configurare i sistemi client e server, i servizi di rete e le periferiche in una logica di efficienza e integrazione. È Inoltre necessario garantire help desk agli utenti e intervento in caso di problemi.

Chi ricopre questo ruolo al meglio? La figura del tecnico sistemista macOS e iOS, certificato da Apple.

Privacy e proprietà dei dati

Apple è sempre in prima fila quando si parla di privacy e proprietà dei dati.

L’introduzione della legge europea GDPR nel 2018 ha definito una più netta regolamentazione dei dati sensibili e messo in evidenza i rischi di fuga di informazioni cui si può andare incontro.

I due sistemi di casa Apple sono stati tra i primi a gestire l’accesso ai dati per singola applicazione ed, in particolare su iOS, a regolamentare quali applicazioni/dati/account sono gestiti dall’azienda separandoli, con confini virtuali, da quelli personali.

Anche per questo iPhone, iPad e Mac sono dispositivi ideali per l’uso aziendale.

Sicurezza su Mac, tablet e smartphone

Sia iOS che macOS implementano diversi livelli di sicurezza hardware e software offrendo una soluzione adatta per le imprese.

I nuovi modelli di Mac integrano il chip T2 che tra le tante cose gestisce la cifratura dei dati hardware e aumenta la sicurezza in fase di avvio.

Oggi è importante che le aziende e le organizzazioni comprendano che anche tablet e smartphone sono veri e propri computer in mobilità. Quando i dispositivi sono fuori dalla rete aziendale è più complicato gestirli e i tecnici devono sapere intervenire da remoto.

MDM

Sia iOS che macOS integrano un framework per la gestione remota, quindi le aziende possono gestire i dispositivi Apple (CORPORATE-OWNED e BYOD) tramite servizi MDM (Mobile Device Management), risolvendo così sia le esigenze di aggiornamento centralizzato sia i problemi di sicurezza e privacy su parchi installati di medie e grandi dimensioni.

In pratica, come diventare tecnico sistemista macOS e iOS?

Come dicevamo per il tecnico hardware, ossia colui che ripara “con i cacciaviti”, anche il mestiere del tecnico software non si può improvvisare: per gestire i dispositivi Apple nel mondo del lavoro sono necessarie competenze certe e certificate.

Infatti, i punti che abbiamo messo in evidenza poco fa fanno intuire che, sotto la facilità d’uso di Mac, iPhone e iPad, si nasconde un motore software sofisticato

Quindi, come puoi diventare un tecnico Software certificato da Apple? 

Frequentando uno dei nostri corsi Espero dell’area specialista macOS iOS e, per chi lo desidera, gli esami collegati:

– corso macOS Support Essentials per ottenere la certificazione ACSP

– corso Mac Integration Basics per ottenere la certificazione MIB

– corso macOS Server Essential

– corso Apple Deployment Essentials

Cosa ti garantiamo in Espero? 

  • Colloqui di orientamento prima del corso
  • Docenti certificati da Apple che lavorano da anni come tecnici software professionisti.
  • Sessioni di esercitazione dettagliate sui sistemi operativi in aula, alternate a spiegazioni del docente per apprendere tecniche e procedure software Apple.
  • Possibilità di sostenere gli esami di certificazione
  • Dopo il corso aggiornamenti costanti sulla figura professionale del tecnico software Apple

Se hai dubbi o hai bisogno di ulteriori informazioni, contattaci per un colloquio o un incontro!

Ti aspettiamo!

Il Team Espero