Lego Spike Prime è molto più di un robot: aiuta ad imparare il coding

Lego Spike Prime è il nuovo programma della Lego per aiutare i bambini a interessarsi alle materie STEM e per imparare il coding.

Il Coding si impara con Lego Spike Prime, molto più di un robot

Con Lego Spike Prime l’azienda dei mattoncini vuole dare una svolta all’approccio alle materie tecnico scientifiche e alla programmazione: Lego Spike Prime è molto più di un robot e, oltre ad offrire un primo approccio al coding, ha come obiettivo quello di avvicinare i bambini al mondo dello STEM nei primi anni di scuola.

Nonostante sia spesso colorato e interessante, il mondo STEM – acronimo dell’inglese Science, Technology, Engineering and Mathematics – è, infatti, ancora troppo spesso intimidatorio per gli studenti. Lego Education ha deciso di proporre un nuovo kit, Lego Spike Prime, dal valore di 330 dollari e finalizzato  proprio all’alfabetizzazione alla codifica e all’avvicinamento dei ragazzi al mondo STEM nei primi anni di scuola.

Con Lego Spike Prime si imparano le conoscenze base e la praticità. “Con Lego Spike Prime – ha detto Esben Stærk Jørgensen, presidente di Lego Education durante un evento stampa a New York di presentazione del progetto – non si impara a programmare, ma si programma per imparare”. 

Il Coding si impara con Lego Spike Prime, molto più di un robot

I bambini con Lego Spike Prime saranno invitati a risolvere 33 problemi concreti. Mentre gli insegnanti seguono i piani di lezione forniti da Lego Education, i bambini ricevono il kit e il software per la codifica da usare su computer o tablet e un hub per controllare le proprie creazioni. 

Il Coding si impara con Lego Spike Prime, molto più di un robot

Nel set iniziale ci sono oltre 500 pezzi, componenti Lego Technic, blocchi Lego standard e 11 nuovi elementi progettati per Spike Prime per collegare i due sistemi, Lego standard e Technic. Non ci sono fili o altri elementi di raccordo: i bambini potranno costruire con pezzi con cui hanno già familiarità. 

I progetti, le richieste, la grafica del software sono semplici e pensati per essere terminati durante una lezione di 45 minuti. Tutte le parti possono essere costruite da più bambini o da più gruppi contemporaneamente e poi assemblati, per favorire la delega e la collaborazione. Ogni kit può essere utilizzato da 2 o 3 studenti: questo lo rende più conveniente rispetto a Mindstorms e WeDo. 

Il Coding si impara con Lego Spike Prime, molto più di un robot

Utilizzare Lego Spike Prime in una classe con 30 bambini potrebbe costare alle scuola circa 3300 dollari. Attualmente il kit si può prenotare tramite il sito web di Lego Education, impostato per la spedizione prima dell’inizio della scuola in autunno. 

Le novità che riguardano i giganti dell’hi-tech e il mondo dell’istruzione, con una particolare attenzione ai progetti Education di Apple, si possono trovare negli articoli raccolti nella sezione dedicata di Macitynet.