fbpx
Home Hi-Tech Android World LG sta lavorando a smart TV con WebOS

LG sta lavorando a smart TV con WebOS

A dicembre dello scorso anno, dopo aver provato un po’ di tutto, HP ha trasformato WebOS (il sistema operativo che aveva acquisito con l’incorporazione di Palm) in un prodotto open source che ora si chiama Open WebOS.  In molti si sono chiesti che cosa ne sarebbe stato di questo interessante e un po’ sfortunato sistema. Una prima risposta è arrivata con una versione “OpenEmbedded” che consente di eseguire Open WebOS 1.0 da uno speciale emulatore. La Global Business Unit (GBU) di Hewlett-Packard ha poi presentato ad agosto di quest’anno GRAM, una fondazione che, tra le altre cose, cura il supporto di Open WebOS. Una versione del sistema offerta da GRAM agli OEM pare stia consentendo a LG di rinnovare le sue smart TV, rimpiazzando l’ormai antiquato software NetCast (servizio integrato nei televisori dotati di connessione internet). Per uno strano scherzo del destino, Netcast fu annunciato la prima volta al CES di Las Vegas del 2009, lo stesso anno nel quale il Palm Pre fu rilasciato e vinse uno dei premi “Best Of Show”. Da allora il servizio di LG non si è evoluto molto, esclusi i collegamenti a siti social e di entertainment o l’accesso a poche utili applicazioni.

Il porting di WebOS potrebbe consentire a LG di avere smart TV con un sistema operativo adeguato a ospitare tante applicazioni di nuova generazione (il vecchio sistema non è mai riuscito ad attirare molti sviluppatori). Tra i servizi in arrivo che si prevedono: Netflix, YouTube, Pandora e altre ancora; il lavoro di porting degli sviluppatori è facilitato da Enyo, il framework HTML5 “cuore” di WebOS.

HP e LG hanno firmato accordi a luglio di quest’anno e sembra che la società coreana specializzata nella produzione di apparecchiature elettroniche abbia inviato alcuni dei suoi sviluppatori a Sunnyvale per farli lavorare di concerto con gli ingegneri di HP.

LG e Gram potrebbero mostrare i primi prototipi delle smart TV con WebOS già nel corso del Consumer Electronics Show di Las Vegas a gennaio del prossimo anno. La commercializzazione vera e propria dei nuovi TV potrebbe partire qualche mese dopo.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

MacBook Air 2019 vs MacBook Air 2020, specifiche a confronto

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto al 10% su Amazon. Tanta velocità per il nuovo MacBook Air M1
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,204FollowerSegui