Mya, ecco il chatbot che svolge i colloqui di lavoro

Mya è il primo chatbot che aiuterà le aziende a snellire del 75 per cento la procedura di selezione del personale in modo automatico

mya reclutamento lavoro

Firstjob, azienda dedicata al reclutamento di candidati per posizioni di lavoro, ha presentato Mya, il primo chatbot che aiuterà a svolgere automaticamente i colloqui di lavoro per le aziende, snellendo il lavoro dei reclutatori e degli addetti alla selezione del personale.

Mya funziona in modo nativo sia su FirstJob, ma anche sua altre piattaforme come Facebook Messenger e Skype, oppure mediante i tradizionali e-mail e gli SMS. Il bot è in grado di interagire immediatamente con i candidati che sottopongono il loro curriculum attraverso gli strumenti elettronici, ponendo una serie di domande per interrogare la persona.

Mya utilizza l’intelligenza artificiale e l’elaborazione del linguaggio naturale per fare alcune domande, verificare le qualifiche, e rispondere alle domande dei candidati di lavoro su aspetti come la cultura aziendale, la politica, ed i benefici. I test iniziali hanno rilevato come i candidati che si sono confrontati con Mya hanno avuto oltre tre volte le probabilità di avere poi notizie da un reclutatore.

Domanda dopo domanda Mya aggiornerà i candidati sui loro progressi ed alla fine sarà in grado di stilare una classifica dei profili più idonei in base alle variabili prescelte. A questo punto toccherà ad un reclutatore in carne ed ossa farsi sentire e dare un riscontro positivo o negativo sull’applicazione, se proseguire con una colloquio oppure se archiviare la candidatura.

Secondo i dati Mya sarebbe in grado di automatizzare circa il 75 per cento della procedura di reclutamento, rendendo il processo più rapido ed efficace sia per le aziende che per chi è in cerca di lavoro.

mya