Nikola Tesla aveva previsto Internet e gli smartphone già nel 1926

Tesla_circa_1890

Nikola Tesla aveva previsto l’avvento degli smartphone e della Rete con circa 70 anni di anticipo, già nel 1926. In una intervista a Collier

Nikola Tesla, il geniale fisico ed inventore serbo, aveva previsto l’avvento degli smartphone già nel 1926. Il suggerimento arriva da Big Think: il sito ha pubblicato una citazione di Tesla risalente ad una sua vecchia intervista a Collier, all’interno della quale, oltre ad altre suggestioni, Tesla sembra aver previsto l’arrivo degli smartphone e le loro dimensioni (“Un uomo sarà in grado di portarne uno nel taschino del panciotto”) ed in parte anche lo stesso avvento di Internet (“la terra sarà convertita in un cervello enorme”). Vale la pena citare l’intero passaggio di Tesla rilasciato a Collier:

“Quando la tecnologia wireless verrà perfettamente applicata a tutto, la Terra sarà convertita in un cervello enorme, ciò che in realtà è, essendo tutte le cose particelle di un complesso reale e ritmico. Saranno in grado di comunicare tra di noi istantaneamente, indipendentemente dalla distanza. Non solo, ma attraverso la televisione e la telefonia potremo vedere e sentirci l’un l’altro perfettamente, come se fossimo faccia a faccia, nonostante le distanze intermedie di migliaia di miglia; e gli strumenti attraverso i quali saremo in grado di fare ciò saranno incredibilmente semplici rispetto al nostro telefono presente. Un uomo sarà in grado di portarne uno nel taschino del panciotto.”

nikola-tesla immagine

Pare dunque che Tesla avesse previsto l’arrivo degli smartphone con almeno 70 anni di anticipo, un’ulteriore conferma delle genialità di un personaggio visionario che ancora oggi influenza generazioni di imprenditori e di scienziati.