HomeMacityEventiàˆ ora di ripensare alla modalità  di svolgimento dell'€™annuale WWDC?

àˆ ora di ripensare alla modalità  di svolgimento dell’€™annuale WWDC?

Daniel Jalkut, sviluppatore noto per MarsEdit e altri applicativi, si chiede se non è ora di ripensare alla modalità di svolgimento della WWDC, l’annuale conferenza di Apple dedicata agli sviluppatori. Quest’anno sono bastati appena due minuti per esaurire la disponibilità dei biglietti (a 1299 Euro), tagliando fuori moltissimi sviluppatori interessati. Il numero di persone che sviluppa applicazioni per OS X e iOS è enorme (sono 275.000 gli sviluppatori iOS ufficialmente registrati stando alle statistiche di Apple) e non è dunque più possibile pensare a un evento l’anno e a un posto in grado di accogliere solo 5000 persone. Apple fornisce documentazione e filmati a quanti non riescono o non possono partecipare a queste conferenze dedicate ma ciò non è sufficiente dice Jalkut: ci vorrebbe uno sforzo più grande e un numero maggiore di eventi da tenere magari in più parti del mondo.

Anche Dan Wood, sviluppatore dell’applicazione per creare siti web Sandvox, si lamenta e si chiede se ha senso invitare a un evento del genere gli sviluppatori di tutto il mondo. A suo dire Apple dovrebbe creare periodicamente sessioni online non necessariamente concentrate in una settimana o in un unico posto. Cupertino potrebbe inoltre creare dei lab/conference in altre parti del mondo, magari tenendo conto del numero di sviluppatori presenti nelle varie nazioni. In passato Apple ha realizzato simili iniziative (“tech talks” e “developer kitchens”) ma queste stranamente non sono state più riproposte man mano che gli sviluppatori sono considerevolmente cresciuti.

Invece di tentare questa sorta di lotteria annuale, ingegneri ed evangelist potrebbero presenziare a tour in varie parti del mondo, alla stregua di una WWDC itinerante nel corso della quale socializzare e far conoscere persone con interessi comuni.

Da parte di Apple ovviamente per motivi logistici e di costi, è molto più semplice organizzare eventi di questo tipo a San Francisco. Il record di vendita di quest’anno dovrà per forza far riflettere le teste d’uovo di Cupertino e queste dovranno studiare strategie nuove per venire incontro ai troppi sviluppatori che non gradiscono l’annuale riffa per partecipare all’unico evento di un certo rilievo a loro dedicato.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

macbook pro 16 in sconto su amazon

MacBook Pro M1 16 da 1 TB su Amazon risparmiate quasi 400 Euro sul modello top

Su Amazon comprate in sconto il top di gamma dei MacBook Pro 16" disponibili online senza personalizzazion. Sconto del 10%, pagamento a rate senza interessi né garanzie e spedizione immediata.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial