Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Otto lavori che ChatGPT e AI rischiano di far saltare

Otto lavori che ChatGPT e AI rischiano di far saltare

Pubblicità

Anche se il boom di ChatGPT e intelligenza artificiale AI è scoppiato solo da pochi mesi, secondo Bill Gates, che di rivoluzioni digitali se ne intende, si tratta di una tecnologia fondamentale, paragonabile all’avvento del Personal Computer, dei PC con interfaccia grafica, quindi Mac e poi PC Windows, e anche paragonabile all’avvento di Internet: peccato però che le enormi potenzialità e le funzioni che la AI è già in grado di eseguire ora, e siamo solo ai primi passi nel mondo reale, sembrano già più che sufficienti per minacciare numerosi lavori e categorie di professioni, anche qualificate.

Secondo gli ottimisti AI non sostituirà mai completamente l’uomo, anzi diventerà un nuovo strumento che aumenterà a dismisura produttività ed efficienza. Per i pessimisti invece è solo questione di sviluppo e di tempo: quando la tecnologia AI sarà matura potrà sostituire l’uomo in numerosi lavori e attività.

intelligenzaartificiale2

Prima dell’avvento di ChatGPT qualche futurologo diceva tra 20 anni, ma dopo averlo visto in azione sembra che le tempistiche saranno decisamente più brevi, forse anche solo 5-10 anni come ritiene Bill Gates.

In base a quanto visto finora Business Insider ha intervistato diversi esperti per stilare l’elenco dei dieci lavori e professioni che più rischiano di essere sostituiti da chatGPT e affini AI. In realtà la lista originale contiene 10 professioni, ma a nostro parere tutti i lavori minacciati possono essere inclusi in queste 8 categorie che sintetizziamo qui di seguito:

  1. Programmatore, ingegnere software, analista dati
    Anche la prima versione pubblica di ChatGPT, con apprendimento fermo ad alcuni anni fa, è in grado di generare codice a partire da una descrizione testuale dell’utente delle funzioni che il programma dovrà eseguire.Anche chi ritiene che la AI non sostituirà mai completamente l’uomo, è sicuro che con questa tecnologia quello che oggi richiede una intera squadra di programmatori in futuro con AI potrebbero servire pochissime persone.Otto lavori che ChatGPT e AI rischiano di far saltare
  2. Media: giornalismo, creazione contenuti, grafico, pubblicità, articoli tecnici
    Chi ha letto gli articoli scritti da ChatGPT pensa che in molti casi siano scritti anche meglio di quanto riescano a fare diverse persone. Gli errori capitano anche con frequenza, e Google lo sa bene, ma qui gli sviluppi sembrano proseguire celermente.La AI ha dimostrato di saper scrivere, comporre sceneggiature, creare immagini a partire dalla descrizione in testo, confrontare prodotti e schede tecniche, generare grafici e riassumere enormi quantità di dati in pochi minuti, creare mail, curriculum, grafici e presentazioni.
  3. Lavori nel settore legale, assistenti
    Ed è proprio la capacità delle reti linguistiche generative di macinare enormi quantità di informazioni e dati, la principale minaccia per gli addetti degli uffici legali e assistenti. Negli USA una versione preliminare di chatGPT ha superato diversi esami universitari inclusi legge, medicina e master in business adiministration.
  4. Marketing e ricerca di mercato
    In questo ambito sono fondamentali la raccolta di grandi quantità di dati per poi identificare le tendenze più importanti e le opportunità, per arrivare infine a costruire campagne di marketing e posizionamento efficaci. Anche qui compiti che la AI sembra già in grado di poter svolgere piuttosto bene.Otto lavori che ChatGPT e AI rischiano di far saltare
  5. Scuola e insegnamento
    Ora i professori sono preoccupati che gli studenti presentino ricerche e prove create da chatGPT e AI, ma secondo qualche analista dovrebbero preoccuparsi anche del posto di lavoro. Possiamo immaginare l’avvento di istruttori e tutor AI personalizzati sulle esigenze di apprendimento e formative di ogni ragazzo, materia per materia, ma qui il rapporto umano sembra ancor fondamentale, per lo meno nelle scuole primarie.
  6. Finanza, analisti, consulenti finanziari personali, operatori di borsa
    Come sopra, la gestione di enormi quantità di dati per estrapolare tendenze di mercato al rialzo o al ribasso, un compito perfetto per AI. Per migliorare analisi e consigli il consulente finanziario AI potrebbe anche valutare pareri di esperti e report di società finanziare per proporre mix di investimenti migliori. Anche alcuni dei ben remunerati lavori in borsa e degli operatori sono a rischio.
  7. Contabili
    Finora contabilità e lavori affini sono considerati come una professione stabile, sempre richiesta, ma anche qui la AI potrebbe creare diversi problemi.L’intelligenza artificiale abbandona il cloud
  8. Assistenza clienti
    Numerosi utenti hanno già avuto uno scambio di messaggi in chat per richiesta informazioni e assistenza clienti, quelle di alcune società sono già gestite da anni da sistemi AI allenati allo scopo. È molto probabile che questa tendenza si rafforzerà nel tempo, con sempre più chatbot automatiche aziendali, meno persone in reparti e call center.

Secondo Bill Gates e anche Steve Wozniak dobbiamo prestare attenzione: la tecnologia è entusiasmante, ma entrambi i leggendari imprenditori ritengono che la AI potrebbe prendere uno sviluppo imprevisto, addirittura nocivo per l’uomo. Bill Gates ritiene che la AI potrebbe rivoluzionare il mercato del lavoro, invece il fondatore di OpenAI Sam Altman si spinge un po’ oltre, perché a suo parere AI potrebbe addirittura distruggere il capitalismo.

Purtroppo finora le promesse e anche i tentativi più nobili e ispirati per trovare un’altenativa a capitalismo ed economia di mercato sono finiti male: sarebbe un sogno se la tecnologia digitale riuscisse dove guerra, filosofia, politica ed economia di mercato hanno tutti fallito.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi iMac con chip M3, Wi-Fi 6E e Bluetooth 5.3

Minimo storico iMac con M3, solo 1299 €

Su Amazon va in sconto va al minimo l'iMac con processore M3 in versione base. Lo pagate 330 euro meno del suo prezzo di listino nella configurazione con 256 GB di disco, CPU 8-core e GPU 8-core, solo 1299 €
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità