Panasonic Lumix G80, la mirrorless 4K per foto anche sotto la pioggia

Lumix G80 è la nuova mirrorless di Panasonic con tecnologia 4K, doppia stabilizzazione immagine a 5 assi e design resistente alla polvere e all'acqua: la fotocamera ideale per l'outdoor di alto livello

Panasonic Lumix G80

Panasonic approfitta del Photokina, fiera della fotografia che si tiene ogni due anni a Colonia, per svelare la nuova Lumix G80, una nuova DSLM dotata di corpo macchina compatto e robusto ideale per i fotografi e i videomaker che desiderano catturare facilmente le avventure quotidiane con qualsiasi condizione meteo.

Tra le caratteristiche principali spicca il sensore Digital Live MOS da 16 megapixel privo di Low Pass Filter e il doppio stabilizzatore d’immagine Dual I.S. 2, che combina stabilizzatore dell’obiettivo e del corpo macchina per foto nitide anche in situazioni difficili e dinamiche, minimizzando l’effetto mosso dovuto al tremolio della mano o agli spostamenti su superfici esterne irregolari.

Panasonic Lumix G80

Il sistema è sostanzialmente in grado di analizzare le condizioni di scatto, tra cui la lunghezza focale, e il sistema Dual I.S. può così avvalersi di una velocità di otturazione più lenta (fino a 5 stop). Il sistema funziona indifferentemente con grandangolo e con tele, in condizioni di scarsa luminosità e durante scatti a mano libera. Nel meccanismo dell’otturatore c’è poi un sistema di azionamento elettromagnetico che offre un’ulteriore e significativa riduzione delle vibrazioni causate dal movimento del diaframma, oltre a una minore rumorosità del dispositivo.

Particolarmente interessante la funzione 4K PHOTO che sostanzialmente permette di estrapolare un’immagine da 8 MP dai video registrati in 4K, con la massima precisione: è sufficiente riprendere, selezionare dalla sequenza il fotogramma desiderato e salvarlo. Come se non bastasse, la nuova Lumix G80 regala la libertà creativa di scattare e mettere a fuoco in un secondo momento: la funzione Post Focus permette infatti di mettere a fuoco una determinata area dell’immagine con un singolo tocco, per fotografie nitidissime anche dopo aver già scattato. Ma non è tutto. Grazie alla nuova funzione Focus Stacking di Panasonic, è possibile selezionare diversi punti di messa a fuoco e combinarli in un’unica immagine.

Per quanto riguarda il design, la nuova camera è dotata di telaio anteriore in magnesio completamente pressofuso, pensato per resistere a qualsiasi sollecitazione sul campo. Grazie alle guarnizioni su ogni giunto, selettore e pulsante, la fotocamera vanta anche una struttura resistente alla polvere e all’acqua e, in combinazione con un obiettivo LUMIX G dotato delle stesse caratteristiche, permette di scattare fotografie in condizioni praticamente estreme.

Lumix G80 sarà commercializzata in Italia a partire da ottobre, indicativamente al prezzo suggerito al pubblico di 899 euro per il solo corpo macchina, oppure 999 euro in kit con ottica LumixG 16-60mm o 1.299 euro in kit con il 14-140mm.

Panasonic Lumix G80