Home Macity Internet Plf o Passenger locator form, il modulo per viaggiare ai tempi del...

Plf o Passenger locator form, il modulo per viaggiare ai tempi del COVID

Tra le novità previste dall’ordinanza del 16 aprile 2021 del ministero della Salute per tutti i turisti che entrano in Italia e per uscire dall’Italia se la meta della vacanza scelta lo prevede, c’è il Plf, ovvero Passenger Locator Form per per il settore aereo, marittimo (crociere e traghetti) e terrestre (autobus, treni, automobili).

Cos’è il Passenger Locator Form

I Passenger Locator Forms (PLFs) sono moduli utilizzati dalle Autorità Sanitarie nel caso in cui i passeggeri siano stati esposti ad una malattia infettiva durante un viaggio a bordo di qualsiasi mezzo di trasporto (nave, aereo, treno, autobus o automobile) al fine di facilitare il tracciamento dei contatti. Le informazioni fornite nei PLF possono essere utilizzate dall’Autorità Sanitarie dei Paesi di destinazione al fine di poter contattare rapidamente i passeggeri, con l’obiettivo di proteggere la loro salute e quella dei loro contatti, oltre che a prevenire l’ulteriore diffusione di malattie. I PLF sono dunque uno fondamentale strumento a tutela della salute sia individuale che collettiva.

I Paesi che richiedono la compilazione dei PLF, attualmente utilizzano moduli cartacei o PLF digitali online. Al fine di fronteggiare la pandemia da COVID-19, è stato sviluppato un sito web per promuovere l’utilizzo di un unico modulo digitale europeo – EU digital Passenger Locator Form (dPLF), con lo scopo di facilitare l’uso dei PLF nella risposta a minacce sanitarie transfrontaliere. Questo formato digitale dovrebbe permette una più facile e rapida raccolta e scambio di dati, rendendo la ricerca di contatti più efficace ed efficiente a contrastare la diffusione del COVID-19.

Plf o Passenger locator form, il modulo che serve per viaggiare

Chi deve compilare il Passenger Locator Form digitale?

A chiunque entri in uno dei Paesi dell’Unione Europea via aerea, via mare (traghetti e crociere) o via terra (autobus, treno, auto) può essere richiesto di compilare il dPLF.

Per verificare se nello Stato membro dell’Unione Europea in cui si desidera viaggiare sono in vigore restrizioni all’ingresso, è possibile di visitare il sito dell’Unione Europea Re-open EU.

Nel caso in cui i membri di una famiglia viaggino insieme, basterà compilare un unico modulo in cui saranno inclusi i dati di ciascun membro della famiglia. Lo stesso vale anche per gruppi di persone che viaggiano insieme. Anche in questo caso basterà che un unico membro del gruppo compili il PLF inserendo i dati di tutti gli altri. Si noti che questo vale solo per le famiglie e i gruppi di persone che condividono lo stesso itinerario di viaggio e che soggiorneranno nello stesso luogo durante la loro permanenza nel Paese di destinazione.

Quali dati servono per compilare il dPLF?

Per compilare il PLF servono le seguenti informazioni:

  • Informazioni sul mezzo di trasporto e sul viaggio
  • Informazioni personali
  • Informazioni di contatto
  • Informazioni sull’indirizzo permanente
  • Alloggio precedente
  • Indirizzo temporaneo
  • Compagni di viaggio
  • Informazioni sul contatto di emergenza

In quale momento bisogna compilare il Passenger Locator Form digitale sul sito europeo?

  • Se viaggi su nave da crociera (prima dello sbarco)
  • Se viaggi su traghetto (prima dell’imbarco)
  • Se viaggi su treni, autobus o macchina (prima dell’imbarco)
  • Se viaggi su aereo (dopo il check-ine prima dell’imbarco)

Qual è la procedura per compilare il Passenger Locator Form digitale?

Prima di tutto sarà necessario selezionare il Paese di destinazione e il mezzo di trasporto con cui si effettuerà il viaggio (aereo, nave da crociera, traghetto, treno, autobus, automobile).

A seconda delle risposte:

  • Per i Paesi con un proprio PLF, il sito EU dPLF reindirizzerà al sito nazionale e sarà necessario seguire le istruzioni che saranno fornite
  • Per i Paesi che non hanno un proprio PLF, si procederà a compilarlo on line sul sito web del EU dPLFs.

Qual è la procedura da seguire per compilare il dPLF sul sito web EU dPLF?

Bisogna prima di tutto registrarsi sul sito EU dPLF con un indirizzo email valido e una password. Arriverà un’email di conferma all’indirizzo email fornito. Per convalidare e completare la registrazione sarà necessario cliccare sul link inviato all’indirizzo email indicato.

A questo punto è possibile compilare il dPLF, indicando informazioni su:

  • Informazioni sul mezzo di trasporto e sul viaggio
  • Informazioni personali
  • Informazioni di contatto
  • Informazioni sull’indirizzo permanente
  • Alloggio precedente
  • Indirizzo temporaneo
  • Compagni di viaggio
  • Informazioni sul contatto di emergenza

Prima di inviare il modulo, è possibile visualizzare in anteprima i dati inseriti e – se necessario – modificarli. Una volta completato il PLF, è possibile premere il pulsante di invio.

A questo punto si riceverà un’e-mail di conferma dell’invio del dPLF con il relativo QR code (La mail conterrà il QR code e il link per scaricare il dPLF in formato PDF).

Cosa fare all’arrivo?

All’arrivo saremo invitati a mostrare il QR Code al controllore/ispettore del punto di ingresso. Sulla base delle informazioni fornite nel dPLF, l’Autorità competente potrà applicare le misure sanitarie vigenti in ogni Stato membro, qualora previste.

Bisogna usare il sito europeo o quello nazionale per compilare il proprio PLF?

Alcuni Paesi hanno sviluppato propri sistemi PLF (qui l’elenco e relativi link), altri stanno utilizzando il sistema europeo dPLF. Potrebbe accedere che un Paese utilizzi il proprio sistema nazionale per determinati mezzi di trasporto e il dPLF europeo per altri.

Nelle prime fasi di compilazione, si viene informati se è necessario proseguire compilando il PLF nazionale o quello europeo. Nel primo caso siamo invitati a visitare la pagina web dedicata del Paesi di destinazione. In ogni altro caso, invece, si può continiuare con la compilazione del PLF attraverso il sistema europeo dPLF.

È necessario inviare PLF separati se nel proprio viaggio sono incluse fermate in più di un Paese?

Come regola generale, quando per passare da un Paese all’altro si utilizzano diversi mezzi di trasporto (nave, aereo, treno, autobus), un nuovo PLF deve essere compilato ogni volta che si sale su un nuovo mezzo di trasporto (nave, aereo, treno, autobus). In via eccezionale, quando si viaggia in aereo e il viaggio comprende voli di collegamento/transiti in diversi Paesi, andrà compilato un unico PLF per il Paese di destinazione finale. Tuttavia, nel caso in cui il viaggiatore esca dall’aeroporto prima di imbarcarsi sul volo di collegamento, andrà compilato un PLF specifico per il Paese dello scalo/transito.

Nel caso di passeggeri in viaggio con nave da crociera, sarà necessario presentare il PLF una volta sola e selezionare come Paese di destinazione il Paese di sbarco finale alla fine della crociera. In questo caso sarà necessario inserire nel PLF tutti i nomi de porti in cui la crociera ha fatto scalo. Per chi viaggia in auto, è necessario compilare un PLF ogni volta che si entra in un Paese che lo richieda.

Plf o Passenger locator form, il modulo che serve per viaggiare

Per tutti gli articoli che parlano della pandemia di coronavirus e degli impatti sul mondo della tecnologia, del lavoro e della scuola a distanza, oltre che sulle soluzioni per comunicare da remoto si parte da questa pagina.

Offerte Speciali

Apple Watch 6 Cellular 44mm al minimo storico: solo 449 euro

Apple Watch 6 al prezzo del Prime Day: risparmiate fino al 16%

Apple Apple Watch 6 Cellular scende al prezzo più basso, pari a quello del Prime Day. Ribasso fino al 16%
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,959FollowerSegui