fbpx
Home Macity Internet Privacy iPhone, manifestazioni nelle strade USA per sostenere Apple

Privacy iPhone, manifestazioni nelle strade USA per sostenere Apple

In oltre 50 città degli Stati Uniti i sostenitori di Apple faranno sentire la propria voce riguardo la vicenda di San Bernardino nella giornata di oggi manifestando per le strade. Secondo Holmes Wilson, un rappresentante di Fight for the Future (FFTF) – gruppo no-profit che si occupa della tutela dei diritti digitali – il capo dell’FBI James Comey assillerebbe la Casa Bianca e il Congresso da oltre un anno con la richiesta di installazione di una backdoor nei telefoni.

«Mente quando dice di voler usare questo fantomatico software richiesto ad Apple soltanto sull’iPhone dell’attentatore di San Bernardino», riesumando un episodio di luglio a dimostrazione delle intenzioni di voler invece controllare indistintamente qualsiasi smartphone.

privacy Apple

Secondo Wilson la situazione è molto più grave di quanto possa sembrare, per tre ragioni. Innanzitutto «se Apple sarà costretta a fornire questo software, l’FBI si sentirà in potere di chiedere modifiche ancora più invasive in futuro, come ad esempio un aggiornamento software che garantisca l’accesso a microfono e fotocamera, tanto per dirne una».

Oltre a questo, l’iPhone dell’attentatore di San Bernardino è tecnicamente identico a qualsiasi altro iPhone della stessa generazione, quindi Apple indebolendo la sicurezza di un singolo dispositivo in realtà offrirebbe un facile accesso ai dati contenuti di milioni di altri iPhone. Infine, se Apple darà un potere simile al governo degli Stati Uniti, tutti i governi degli altri paesi pretenderanno lo stesso privilegio. La Cina, ad esempio, ha già chiesto a suo tempo una backdoor, richiesta che le fu ovviamente negata. «Chi vorrebbe are accesso agli iPhone» spiega «di qualsiasi giornalista, CEO ed attivista del pianeta?»

privacy Apple

Le manifestazioni – si legge su Cult of Mac – avranno luogo a partire dalle 17:30 ora locale nelle città di Albuquerque, Anchorage, Ann Arbor, Atlanta, Boston, Boulder, Brandon, Cherry Hill, Chicago, Colorado Springs, Corte Madera, Durham, Exeter, Farmington, Glendale, Hong Kong, Houston, Huntington Station, London, Los Angeles, Metairie, Miami Beach, Minneapolis, Modesto, Munich, New York, Palm Beach Gardens, Palo Alto, Philadelphia, Pittsburgh, Portland, Phoenix, Ridgeland, Sacramento, San Diego, San Francisco, Santa Monica, Santa Rosa, Scottsdale, Seattle, South Windsor, Spokane Valley, Tampa, Thousand Oaks, Valencia e Washington.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 230€ su MacBook Pro M1 al prezzo minimo: 1480,90 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 230 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,823FansMi piace
93,202FollowerSegui