Recensione auricolare bluetooth Daping, nella confezione di tutto e di più

In prova l’auricolare bluetooth Daping, che da mono si trasforma all’occorrenza in stereo, grazie ad un secondo auricolare incluso nella confezione.

Ormai alle prese con  la frenesia di tutti i giorni, tra gli accessori smartphone pressoché indispensabili gli auricolari bluetooth. Non solo permettono di parlare al telefono lasciando libere le mani, così da poter conversare anche in auto, ma allontano lo smartphone dall’orecchio, evitando che un uso prolungato possa essere dannoso per chi lo utilizza. L’auricolare Daping in prova è piccolo, leggero, ma nella confezione tanti gli accessori per un utilizzo ancor più efficiente

Contenuto della confezione

L’auricolare bluetooth Daping arriva in una piccola confezione in cartone, talmente piccola da non lasciare presagire i numerosi accessori inclusi. Al di là dell’unità centrale, sono infatti presenti altre piccole componenti, che migliorano, e rendono più confortevole, l’utilizzo della periferica principale. Anzitutto il cavo MicroUSB per la ricarica, oltre a tre diversi gommini in gomma, per meglio adattare l’auricolare al proprio orecchio, due piccoli archi in plastica, per fissare ancor meglio l’auricolare, e un secondo auricolare da “assemblare” all’unità centrale, per il tramite del connettore MicroUSB. Insomma, un auricolare che da mono, può diventare stereo.

bluetooth Daping1

Già i gommini presenti nella confezione permettono di adattare al meglio l’auricolare al proprio orecchio; non solo perché offrono diverse dimensioni, ma anche perché presentano già una piccola aletta per meglio fissare l’auricolare all’orecchio. Come se ciò non bastasse, i due archetti in plastica permettono di alloggiare l’auricolare senza il minimo rischio che possa cadere, dunque potendolo così utilizzare anche durante una corsa. Si tratta di accessori, solitamente inclusi in auricolari più costosi, che migliorano sensibilmente l’utilizzo della periferica, rendendolo più comodo.

Come è fatto

L’auricolare si presenta nel più classico dei modi, con una forma leggermente allungata, che favorisce l’utilizzo del microfono, come si dirà più avanti. Sui lati il pulsante per l’accensione e il bilanciere per bilanciere per il volume, mentre la parte alta dove insiste anche il logo e il nome della periferica, funge da grosso bottone multifunzionale, per chiudere ad esempio una chiamata in corso. Infine, sulla parte alta l’ingresso MicroUSB, che permette di ricaricare la periferica o di inserire il secondo auricolare, incluso nella confezione.

Qualità audio

L’auricolare in prova si comporta bene, anche in considerazione del costo di vendita. Da solo, senza l’ausilio del secondo auricolare, l’audio è un po’ basso e particolarmente freddo, in grado comunque di garantire una conversazione più che sufficiente e perfettamente orecchiabile. Migliora sensibilmente, ovviamente, con il supporto del secondo auricolare, che rende l’audio più corposo e profondo, leggermente più avvolgente. Per questo, l’inclusione nel bundle di vendita di un secondo auricolare, per trasformare la periferica, è certamente un punto a favore. Il piccolo filo che congiunge unità principale, dal secondo auricolare può tranquillamente essere nascosto dietro al collo, e dato lo spessore minimale non provoca alcun fastidio.

bluetooth Daping2

Durante le conversazioni è sempre orecchiabile la voce dell’interlocutore, anche se come detto appare particolarmente fredda quando si utilizza un solo auricolare. E’ comunque un elemento comune a molti auricolari bluetooth, che avendo un solo auricolare non possono garantire un suono più caldo e avvolgente.

Dove stupisce in positivo questo auricolare bluetooth Daping è il microfono. La nostra voce viene sempre percepita dall’interlocutore in modo chiaro e con un volume più che accettabile. In questo aiuta sicuramente la forma sporgente dell’unita principale, che anche quando agganciato all’orecchio tende ad avvicinare quanto possibile il microfono alla bocca. Si tratta di una caratteristica essenziale per un accessorio del genere, dato che risulterebbe pressoché inutile nel caso in cui non riuscisse a garantire un volume di voce accettabile. Da questo punto di vista, allora, la periferica in prova risulta certamente efficiente.

bluetooth Daping11

Il dispositivo Daping in prova utiliza anche la Tecnologia CVC 6.0 dedita alla cancellazione del rumore e alla soppressione del rumore CSR per migliorare la qualità della conversazione. Durante i test siamo riusciti a dialogare senza alcun problema in molte occasioni: durante  una passeggiata, piuttosto che alla guida di un’autovettura.

Quanto all’autonomia il produttore assicura 20 ore di utilizzo in chiamata o in riproduzione musicale. Non possiamo confermare il dato, visto che per sommare 20 ore di conversazione ci vorrebbero diversi mesi, ma durante i test, in circa una settimana, non abbiamo mai ricaricato il dispositivo. Da notare, che l’auricolare può essere collegato a due smartphone contemporaneamente, caratteristica che lo rende ancor più interessante, nel caso in cui l’utente disponesse di due cellulari, magari per separare la sfera personale, da quella lavorativa.

bluetooth Daping4

Conclusioni

L’auricolare bluetooth Daping è una buona soluzione per conversazioni hands free; si collega a due smartphone contemporaneamente e grazie alla dotazione inclusa nella confezione si riesce facilmente a trasformarlo in un auricolare stereo, quindi sufficiente anche per l’ascolto musicale. Le alette incluse, inoltre, permettono di fissarlo alle orecchie in modo stabile, così da non correre il rischio che cada, anche durante una corsa.

Costa 22,99 euro e si acquista direttamente su Amazon.

PRO

  • Buona qualità audio
  • si abbina a due smartphone contemporaneamente
  • buono il microfono
  • secondo auricolare

CONTRO

  • Materiali plastici non premium