Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedere

Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedere

Ecco Creative Halo, l’altoparlante bluetooth tutto da vedere, oltre che da sentire: i LED frontali sono una gioia per gli occhi.

Tra gli accessori da abbinare al proprio iPhone, iPad, o a qualunque altro smartphone o tablet, ricoprono un posto d’eccezione le periferiche audio. Gli altoparlanti esterni bluetooth completano l’esperienza multimediale offerta da un dispositivo mobile, che ovviamente non può raggiungere livelli eccezionali, per via di altoparlanti integrati, che non possono competere con periferiche esterne. Creative è tra i produttori più longevi e autoritari nel settore, che con Creative Halo cerca davvero di farsi notare. E’ tra i primi altoparlanti a farsi vedere, oltre che sentire, grazie al frontale ricoperto da 16,8 milioni di colori.

Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedereCome è fatta

Creative Halo, all’apparenza, è un comune altoparlante, anche se a dire il vero il frontale specchiato lascia già presagire la novità. E’ ben progettato, come da tradizione Creative, particolarmente solido quando lo si regge in mano. Ci si accorge subito di avere tra le mani un prodotto curato dal punto di vista costruttivo, fatto di ottimi materiali, sicuramente resistente nel tempo. L’aspetto e il design anche da spento, è apprezzabile, minimale ed elegante, sposa bene qualsiasi ambiente, anche se la magia avviene, naturalmente, da acceso.

Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedere

Sulla parte superiore una classica pulsantiera di controllo in gomma, tramkite i quali accenderla, spegnerla, regolare il volume e, a sorpresa, anche le luci. Già, perché i giochi di colori emanati dalla piccola cassa rappresentano la vera nota di novità. Ci torneremo in seguito. Creative Halo è attorniata da un morbido tessuto, da una plastica rigida, mentre sul frontale una superficie riflettente a specchio conferisce al prodotto un aspetto leggermente futuristico.

Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedere

Sulla parte posteriore, oltre all’ingresso di ricarica, anche il connettore da 3,5mm, per ascoltare musica da fonti cablate, anche se naturalmente l’altoparlante offre connessione Bluetooth, per l’ascolto in modalità wireless. Dispone anche di un microfono, consentendo alla periferica di fungere da altoparlante per chiamate in vivavoce.

Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedere

Che lo spettacolo abbia inizio

Solitamente, quando ci troviamo a testare un altoparlante, andiamo dritti al sodo, parlando della qualità audio. Con Creative Halo, non che passi in secondo piano, ma l’aspetto sonoro sembra cedere il passo a quello visivo. Sul frontale, infatti, nascosti dietro la parte specchiata, luci a LED in grado di restituire uno spettacolo visivo di particolare impatto. Con 16,8 milioni di colori possibili tra cui scegliere, Creative Halo si illumina letteralmente, proponendo all’utente giochi di luce moderni, vivaci e davvero apprezzabili. I LED possono controllarsi con il tasto posto sulla pulsantiera di controllo: ad ogni click corrisponde un particolare effetto. Le luci pulsano, girano, si rincorrono, creano onde colorate, effetti aurora, bagliori, metamorfosi, e chi più ne ha più ne metta.

Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedere

Non solo, abbinando l’applicazione Creative Xpectra Lightshow, disponibile gratis in App Store e Google Play, sarà possibile avere un maggiore controllo sui LED attraverso lo smartphone. Per ciascuno dei numerosi effetti sarà possibile decidere se far accendere i colori a ritmo di musica, o meno, potendo anche scegliere la luminosità del LED, e la velocità di pulsazione. Per alcuni effetti, se non tutti, è possibile scegliere la paletta di colori da utilizzare: insomma, c’è davvero da divertirsi a creare effetti di luce degni di nota per un altoparlante così piccolo e portatile.

Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedere

Dal punto di vista visivo, Creative Halo, non c’è che dire, stupisce. Non passa inosservata, e oltre che farsi ascoltare, si lascia anche apprezzare dal punto di vista visivo, creando un effetto tunnel grazie agli otre 16 milioni di colori da combinare.

Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedere

Come suona

Naturalmente, una prova di un altoparlante non può prescindere dall’ascolto. Da questo punto di vista ci troviamo di fronte ad una buona periferica, ma non al top della gamma. Non potrebbe essere altrimenti, anche  in considerazione del costo contenuto. Non è una periferica per audiofili, e se paragonata a quello che offre Creative Roar Go le differenze sono piuttosto evidenti. Ad ogni  modo, Halo fornisce un audio apprezzabile sotto qualsiasi punto di vista, bilanciato e ben controllato. Il volume offerto è medio alto, e grazie ai drier full range montati all’interno di un’ampia camera reflex, offre anche bassi ben visibili, comunque sempre controllati. Al suo interno l’altoparlante contiene anche un woofer passivo, per potenziarli ulteriormente.

Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedere

Nell’ascolto di qualsiasi genere musicale abbiamo apprezzato una buona pulizia sonora. Nel complesso Halo suona bene, e riesce ad ammaliare l’ascoltatore, trasformandolo anche in un vero e proprio spettatore dei giochi di luce. Le voci dei cantanti risaltano bene rispetto alla strumentazione di sottofondo, e quale che sia il genere musicale prescelto Halo si comporta sufficientemente bene.

Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedere

Ribadiamo che on ci troviamo di fronte ad una periferica per audiofili, e la stessa Creative fornisce soluzioni di ascolto più professionale. Ad ogni modo, siamo rimasti rapiti dai giochi di luce, abbinati ad una qualità sonora nella media delle periferiche disponibili sul mercato sulla stessa fascia di prezzo.

Quanto alla possibilità di vivavoce, l’altoparlante soffre dei problemi comuni a tutte le periferiche di questo tipo: la voce dell’interlocutore si apprezza in modo sufficiente, ma la nostra voce arriva leggera alla controparte. Ci si dovrà avvicinare parecchio al microfono dell’altoparlante per poter avere una conversazione sufficiente, e non è pensabile di parlare al telefono girovagando per la stanza a 3 o più metri di distanza.

Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedere

A meritare un plauso è anche l’autonomia. Anche con luci accese il produttore garantisce 8 ore di riproduzione musicale. Durante i nostri test ci siamo avvicinati a questo risultato, anche se giocando di continuo con i colori il tempo di autonomia è leggermente inferiore a quello dichiarato. In ogni caso, in linea con tutte le periferiche dello stesso tipo e della stessa fascia di prezzo.

Conclusioni

Creative Halo è una vera e propria gioia per gli occhi. In grado di ravvivare qualsiasi party, è tra gli altoparlanti più originali proposti in questo periodo sul mercato. La qualità del LED è indiscutibile, e gli effetti che si possono creare sono pressoché infiniti, grazie all’app per smartphone. Dal punto di vista dell’ascolto è nella media dei prodotti della stessa fascia di prezzo, e non raggiunge di certo i livelli di una periferica più costosa, come la stessa Roar di Creative. Per la cifra richiesta, 69,99 euro, Halo è un ottimo acquisto, consigliato per stupire gli amici. E’ anche un regalo estivo da fare ad un proprio amico o familiare: non la solita cassa, ma una periferica da vedere, oltre che da ascoltare!

Recensione Creative Halo, l’altoparlante tutto da vedere

Sul sito ufficiale la si acquista a 69,99 euro, su Amazon costa qualcosina in più, ma siamo certi che a breve il sito di e-shop correggerò presto il prezzo.

PRO

  • Solida e robusta
  • Giochi di luce spettacolari
  • Autonomia
  • Design elegante
  • L’audio è assolutamente sufficiente…

CONTRO

  • … non al top della gamma