fbpx
Home Hi-Tech Android World Recensione Haier iSee mini il videoproiettore Android a batteria che mette Netflix...

Recensione Haier iSee mini il videoproiettore Android a batteria che mette Netflix in una mela

Quando ci è stato proposto di recensire questo strano dispositivo siamo rimasti un po’ scettici… Perchè dare una forma sferica ad un proiettore? Quale pazza idea avrà spinto prima l’azienda cinese Xiaoshuai e poi Haier che ha preso in carica il prodotto a commercializzare iSee in questo layout?

La risposta è nelle immagini dell’articolo: iSee mini non è un semplice proiettore da parete ma anche da… soffitto! La forma sferica e il bianco anello in dotazione (ma anche un buon cavalletto da tavolo come iGrip Pro di IK multimedia) permettono di avere lo schermo proiettato direttamente sulla parte superiore della stanza che molte volte è l’unica di un perfetto colore bianco: se potete stendere una coperta in terra o spaparanzarvi su un comodo divano o se preferite guardare i film senza alzarvi dal letto questa è sicuramente una opzione interessante.

iseewholePartiamo dalla confezione

All’interno della confezione troviamo il Proiettore, il suo anello bianco per il posizionamento a soffitto o a parete della proiezione, un cavo di alimentazione che parte da USB e arriva ad un connettore coassiale più o meno proprietario, un telecomando che ci permetterà di navigare sull’interfaccia a “mattonelle” del proiettore, di regolare il fuoco e il volume dei due speaker e un libretto di istruzioni multilingua con il marchio Haier che comprende, fatto raro in questa tipologia di prodotti, anche dettagliate indicazioni in Italiano.

Il proiettore in versione nera, che ricorda un po’ la “morte nera” di Star Wars,  sembra molto solido e compatto e stupisce per le dimensioni ridotte. Sul fondo troviamo la possibilità di agganciarlo ad un treppiede con il classico attacco da 1/4 “.

Sarà comodo da usare con sistemi di supporto per action cam o cavalletti come il treppiede compatto di IK Multimedia che vedete nelle foto.
Gli speaker sono due ma stranamente sono posizionati non a destra o sinistra dello schermo ma sotto o sopra o davanti e dietro a seconda della posizione della “mela”. Su un lato sono disposte le uscite che vi descriviamo sotto.

 

I dati di targa di Haier iSee mini

Ma veniamo alle caratteristiche di targa del prodotto: si tratta dell’unione di un unità di elaborazione con un processore Amlogic M806 quad-core, Cortex-A9. GPU MALI-450MP2, con sistema operativo Android in versione 4.4, connettività Wi-Fi dual band 2,4 e 5 GHz, Bluetooth 4.0; la RAM è di 1 GB e a bordo troviamo una memoria FLASH/EMMC da 8GB.

La parte proiettore con tecnologia DLP(Digital Light Processing) offre 16,7 milioni colori e 256 livelli di grigio e ha una risoluzione di 854×480 pixel, lampada LED Osram alla durata di 30.000 Ore. Luminosità 80 Lumen con rapporto di contrasto 1000:1, altoparlante da 3 Watt, porte per USB in grado di alimentare un hard disk, porta per memoria micro-SD card fino a 32 GB, porta di alimentazione, uscita audio con Jack 3.5mm. La lente è composita vetro+resina.

Il consumo è di 10 W e la batteria incorporata è da 4600ma e si può collegare ad alimentatore (non incluso) da 5V/2.1 A.
Il peso è di soli 270 grammi e le dimensioni sono 10x10x9,7 centimetri, la scocca è realizzata in Teflon. Il rapporto di proiezione fisso è di 1:19 e la messa a fuoco è motorizzata e telecomandabile.
Il digital mirroring per telefoni, tablet e computer iOS è assicurato da una applicazione che emula con successo Airplay e per i telefoni Android da ScreenShare.

Al lavoro

Un proiettore con queste capacità sembra fatto apposto per l’uso “casual”: in qualsiasi momento potete attrezzare una proiezione in qualsiasi stanza e magari facendo giocare i ragazzi che stenderanno una coperta sul pavimento per guardarsi un film sul soffitto ma non è da escludere anche un uso più professionale, con proiezioni estemporanee dal vostro iPhone, iPad o anche Mac a patto che possiate “sopportare” la risoluzione da 854×480 pixel.

Noi siamo partiti anche da filmati Full HD con testi e colori molto vivi (si vedano sotto le foto dalla WWDC2013 che fanno parte di una animazione) e la proiezione non ha affatto sfigurato.
Ovviamente il fattore di successo per la proiezione è l’oscuramento della stanza: con 80 lumen a disposizione non potete pretendere che l’immagine prevalga sul fondo in una stanza illuminata a giorno anche se è da dire che proiettando su un A4 o un A3 in luce indiretta potreste attrezzare una mini presentazione efficace anche usando le risorse del proiettore, senza computer o smartphone collegati visto che ha la possibilità, con il software di base di riprodurre file Powerpoint o gallerie di foto o video a buona risoluzione. Peccato che non ci sia alcun sistema di correzione dell’effetto trapezio: questo implica un buon perfetto posizionamento perpendicolare rispetto alla superficie di proiezione.

Conclusioni

Nonostante le dotazioni di memoria non proprio eccezionali siamo riusciti a visualizzare tutti i tipi di archivi Full HD che avevamo a disposizione e sopratutto la visualizzazione con Netflix o Youtube, se si tiene conto della risoluzione, è coinvolgente al punto giusto. La disposizione degli altoparlanti è un po’ strana ma, al contrario di altri mini-sistemi di questo tipo la loro potenza è in grado di coprire il rumore della piccola ventola. Il dispositivo inoltre ha un ottimo sistema di raffreddamento visto che, utilizzato per 18 ore continue per uno nostro test con batteria esterna, non ha dato segni di surriscaldamento.

Il rammarico è quello di non poter installare Playstore e quindi di non potere utilizzare applicazioni per lo streaming video come Infinity: occorre fidarsi dello store cinese (non dovete leggere ideogrammi, l’interaccia è totalmente in inglese mentre per il resto dell’accesso a impostazioni, tastiera ed altro potete utilizzare l’italiano scegliendolo dalle impostazioni di Android) magari limitandosi a scaricare le applicazioni essenziali o di reperire software su mirror APK affidabili come http://www.apkmirror.com.

Abbiamo anche scaricato ed installato Kodi in versione Android: nessun problema per gestire foto, video e musica e accedere a tutti i “programmi” delle TV internazionali a cui si ha accesso con i vari plugin da scaricare.

I film di Infinity, applicazione che non ci è stato possibile caricare (la versione APK sicura che si trova in giro ha bisogno dei Google Services e non parte), li abbiamo visti attraverso il mirroring Airplay da iPhone.
Fantastica la possibilità di essere alimentato per ore e ore con una batteria esterna e di potersi collegare a qualsiasi alimentatore USB per tablet che però non è fornito nella confezione: questo ne fa un buon sistema per la proiezione durante fiere e manifestazioni a patto di avere un ambiente sufficientemente oscurato.

Pro

  • Ottima capacità di collegamento wireless con iPhone e Android
  • Gamma colori al di sopra dei proiettori economici,
  • Livello di rumore della ventola accettabile grazie anche ai doppi speaker da 3W a bordo.
  • Collegabile ad una batteria esterna per ore e ore di visione.
  • Dimensioni compatte e visualizzazione “a soffitto” senza problemi.

Contro

  • Non siamo riusciti ad installare Google PlayStore.
  • Non ha gestione di ingressi video fisici.
  • Manca l’alimentatore (ma qualsiasi prodotto in grado di erogare 5V/2.1 A andrà bene)
  • Non ha ingressi video

Prezzo al Pubblico

Haier iSee mini è acquistabile online su Amazon al prezzo di 359 Euro Iva compresa.

Offerte Speciali

Sconto Mac mini: su Amazon costa solo 826 euro

Sconto Mac Mini: 813,99 euro su Amazon

Su Amazon comprate in sconto il nuovo Mac mini. Versione entry level a solo 813,99 euro.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,419FansMi piace
95,280FollowerSegui