fbpx
Home Recensioni Recensione PowerPort+ di Anker, l'unico caricabatterie da tavolo che vi serve

Recensione PowerPort+ di Anker, l’unico caricabatterie da tavolo che vi serve

Il caricabatterie perfetto non esiste, visto che sono differenti una dall’altra le specifiche esigenze di ciascuno, ma probabilmente il PowerPort+ di Anker si avvicina molto allo scenario ideale. Questo accessorio, che abbiamo provato nei giorni scorsi, è piuttosto impegnativo dal punto di vista delle dimensioni, ma è studiato per essere una vera e propria “centralina” di ricarica da viaggio.

È realizzato in plastica di ottima qualità e antigraffio, dotato di un LED blu per segnalare il funzionamento, viene fornito con un cavo di 90cm di lunghezza (non abbondanti, ma sufficienti per raggiungere una presa dalla scrivania o il comodino) dotato di spina bipolare e una striscia di velcro per raccogliere il cavo stesso. Nella confezione trovate anche un nastro a doppia faccia adesiva per fissare il caricabatterie sul piano o il fianco della scrivania.Recensione PowerPort+ di Anker, l’unico caricabatterie da tavolo che vi serve

Tecnicamente si  distingue per un paio di elementi fondamentali: una porta USB-C da 30W, sufficiente per ricaricare ad alta velocità iPhone e iPad di ultima generazione o un MacBook Retina 12″ e il fatto che questa porta è abbinata a 4 porte USB-2 tradizionali con prestazioni sufficienti per ricaricare a velocità standard (2A) il mondo di accessori compatibili con questa tecnologia. Alla nostra prova il PowerPort+ ha mantenuto tutte le promesse delle specifiche tecniche.

In particolare è stato in grado di fornire al nostro MacBook Retina 12″ tutta l’energia di cui ha bisogno per ricaricarsi funzionando. Ricordiamo che questo computer, come molti altri delle sue dimensioni che usano una porta USB-C, richiede 28W per ricaricarsi e funzionare contemporaneamente. Del resto lo stesso caricabatterie che Apple include nella sua confezione offre un’uscita da 30W. Con queste prestazioni il caricabatterie è anche in grado di caricare a grande velocità gli iPad Pro dello scorso autunno che, grazie alla loro porta USB-C, possono assorbire fino a 35W di picco. Grazie a ciò PowerPort+ di Anker è largamente superiore al caricabatterie da 18W che Apple include nella confezione.

Recensione PowerPort+ di Anker, l’unico caricabatterie da tavolo che vi serve

Il caricabatterie di Anker rappresenta l’ideale anche per ricaricare al massimo delle loro possibilità gli iPhone di nuova generazione, dall’iPhone 8 in su. Come noto questi telefoni possono assorbire fino a 18W e il caricabatterie Anker fa esattamente questo, ovviamente attraverso la porta USB-C e usando un cavo USB-C su Lightning come questo (oppure questo di Apple che però costa significativamente di più).

Ovviamente le prestazioni su USB-C sono le stesse con dispositivi anche non Apple che supportano la tecnologia PowerDelivery e hanno un assorbimento fino a 30W.

Recensione PowerPort+ di Anker, l’unico caricabatterie da tavolo che vi serve
Alla prova con un MacBook Retina 12″

Come accennato, però, questo caricabatterie si distingue anche per avere 4 porte USB-2 con capacità tradizionale. Che cosa significa? Che potrete ricaricare un qualunque dispositivo compatibile con la ricarica USB-2 al massimo delle sue possibilità: fino a 10W se si tratta di un iPhone o di un vecchio Android, oppure di un qualunque altro accessorio (come batterie, cuffie, auricolari, tastiere Bluetooth…) con queste specifiche. Se lo collegherete ad un iPad lo ricaricherà a 2.4A anche se c’è una eccezione: per gli ultimi iPad Pro del 2018 è obbligatorio usare la porta Type-C se si vuole avere una buona velocità di ricarica. Questa ultima versione del tablet non supporta infatti il profilo inferiore da 2,4A (12W) come i precedenti, ma si ricaricherà a 7,5W, quindi più lentamente di un iPhone di vecchia generazione.

Va anche segnalato un secondo limite. Il PowerPort+ di Anker è in grado di fornire complessivamente 60W. Se avrete connesso un iPhone 8, iPhone X, XR o XS alla porta USB-C, non dovrete preoccuparvi troppo perché vi resteranno per le altre quattro porte USB-2 10,5W per ciascuna. Ma se avrete connesso un iPad Pro 2018, oppure un MacBook 12 Retina, vi rimarranno solo 7,5W per ciascuna delle quattro porte. Collegando ad esse un iPhone oppure un iPad o qualche altro telefono che si ricarica 2 o 2,4W avrete quindi prestazioni inferiori rispetto a quelle che avrete da un caricabatterie economico. In realtà poiché lo scenario tipico di utilizzo di questo caricabatterie prevede una dispositivo in ricarica via USB-C, un paio di smartphone collegati alle porte USB-2 e altri accessori (come auricolari o dispositivi Bluetooth) a basso assorbimento collegati alle due porte, che quindi assorbono meno di 7.5W, non ci pare di essere di fronte ad un grave problema.

In conclusione se vi serve un caricabatterie ad alte prestazioni, in grado di ricaricare praticamente tutto quello che vi serve, il PowerPort+ di Anker rappresenta una soluzione molto interessante. Probabilmente non è l’ideale per chi viaggia visto che le sue dimensioni sono considerevoli e il peso altrettanto; in situazioni di questo tipo forse è meglio ricorrere ad un caricabatterie USB-C miniaturizzato (come questo sempre di Anker) o un caricabatterie con una sola porta USB-2 e una USB-C (come questo)

Il prezzo è decisamente interessante: 34,99 euro per una porta USB-C da 30W e 4 porte USB-2 PowerIQ ad alte prestazioni è un affare considerando che cosa vi costerebbe comprare due caricabatterie, uno da 4 porte USB-2 e un caricabatterie da 30W USB-C

Offerte Speciali

BeatX, auricolari wireless parenti di AirPods: solo 71€

BeatsX, gli auricolari parenti di AirPods su Amazon costano solo 79€

I BeatsX, auricolari Bluetooth prodotte da Apple che si ricaricano con il cavo Lightning e condividono lo stesso chip di AirPods, sono in sconto su Amazon: solo 79€
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,436FansMi piace
95,281FollowerSegui