Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Recensioni » Recensione Teufel CINEBAR ONE, soundbar compatta ma con effetto spaziale

Recensione Teufel CINEBAR ONE, soundbar compatta ma con effetto spaziale

Pubblicità

Annunciata da poche settimane, Teufel Cinebar One 2021 è la nuova soundbar compatta della società, che punta molto sul rapporto qualità prezzo, e che ha subito un apprezzabile restyling per risultare esteticamente più piacevole.

Esteticamente, la soundbar è davvero compatta, e complice i numerosi ingressi sul retro, si risulta essere davvero versatile e pronta a molteplici utilizzi. In questo aiutano anche le dimensioni, che consentono di utilizzarla, oltre che sotto la TV, anche in m odo differente, affiancandola perfino ad un PC o Mac.

Recensione Teufel CINEBAR ONE

Esteticamente risulta molto pulita e moderna, soprattutto nella colorazione bianca in prova. Ha una lunghezza di circa 32-35 centimetri, e sul frontale svetta soltanto il logo dell’azienda, con un aspetto molto pulito, dovuto al tessuto grigio. Sulla parte alta, invece, la pulsantiera di controllo touch, che permette di cambiare sorgente, oltre che di regolare il volume, spegnerla e accenderla, e sul retro i numerosissimi ingressi.

Recensione Teufel CINEBAR ONE

Questa nuova soundbar Cinebar One offre una varietà di opzioni di riproduzione. Può essere collegata alla TV utilizzando l’HDMI CEC con ARC, ma sono disponibili anche altri ingressi: quello digitale ottico, AUX-In per lettori aggiuntivi e, un’interfaccia audio USB per collegarla anche come sistema audio per PC. Inoltre, non manca il Bluetooth 5.0, per riprodurre i contenuti dello smartphone. Da non dimenticare il supporto alla decodifica dei suoni Dolby Digital e Dolby Pro Logic.

Recensione Teufel CINEBAR ONE

All’interno di questa Cinebar One è presente un amplificatore di classe D, che funziona in modo affidabile e fornisce 4 x 10 watt (RMS) o 4 x 15 watt (di picco). Si tratta di una configurazione ottimale per una stanza di piccole-medie dimensioni. Così, possiamo immaginare che il suo utilizzo principale possa essere, ad esempio, in una camera da letto, in un salotto se non troppo grande, ma anche altrove. Come detto, le piccole dimensioni della Cinebar One la rendono molto versatile, e l’utilizzo su una scrivania o una mensola non è affatto da scartare, anzi.

Recensione Teufel CINEBAR ONE

La soundbar è ben assemblata, e nel complesso restituisce una vista molto gradevole, che ben sposa ambienti moderni. Propone diversi LED sulla parte frontale, a differenza del modello precedente, permettono di verificare visivamente il controllo del volume: se si aumenta il volume, un LED inizierà ad illuminarsi in modo più forte, fino ad accendere diversi LED.

Oltre che dalla pulsantiera superiora a sfioramento, Cinebar One può essere controllato anche dal divano grazie al telecomando incluso in confezione. La selezione degli ingressi può essere effettuata da telecomando, ma anche direttamente sulla soundbar, grazie pulsanti dedicati per l’ingresso AUX, quello ottico, l’ingresso USB e l’ingresso TV. Inoltre, il volume può essere aumentato o diminuito direttamente sul dispositivo.

Recensione Teufel CINEBAR ONE

A differenza della soundbar, il telecomando è in plastica nera. E’ compatto e si tiene bene in mano, con i pulsanti che restituiscono una pressione gradevole. L’utilizzo del telecomando permette all’utente di controllare anche la gamma dei bassi e degli alti.

Come suona

La piccola Teufel CINEBAR ONE si fregia della tecnologia Dynamore Ultra sviluppata da Teufel a Berlino, in combinazione con driver angolati lateralmente per garantire un suono, per quanto possibile, surround. Sono presenti diversi profili audio di riproduzione, con tre modalità audio che possono essere selezionate tramite i pulsanti sul telecomando. Si “tratta della modalità “Film”, progettata appositamente per la riproduzione dell’audio del film, di “quella “Voce”, per migliorare i dialoghi, e quella”Musica“, che è particolarmente adatta per la riproduzione musicale.

Recensione Teufel CINEBAR ONE

I tre profili audio forniscono un’esperienza di ascolto davvero diversificata. Premendo l’uno, o l’altro pulsante, si accederà ad una “curva” sonora differente dall’altra. Effettivamente, durante le prove, abbiamo sempre preferito affidarci ai profili sonori appositi. Per guardare un film, la scelta della modalità “film” risulta sempre la migliore, così come quella “Musica” risulta effettivamente migliore per la riproduzione dei brani.

Il primo utilizzo che abbiamo fatto di questa sound bar è stato quello tradizionale, ossia posizionato poco sotto la TV, per la visione di film. Cinebar parte bene, in grado di ravvivare il film più di quanto non facciano i normali altoparlanti di una TV 4K medio gamma. In alcuni casi abbiamo notato che il background musicale tendeva a prendere il sopravvento rispetto agli effetti musicali, ma dopo qualche regolazione siamo riusciti a trovare il setup perfetto.

Recensione Teufel CINEBAR ONE

L’effetto di Dynamore riesce a vivacizzare ulteriormente il film, e restituisce una sensazione di coinvolgimento maggiore nel film. Il volume massimo è soddisfacente, ed è quel che ci si aspetterebbe da una soundbar di piccole dimensioni.

Buona anche la potenza dei bassi, sempre in rapporto alle piccole dimensioni di questa Cinebar One, così come ottima ci è parsa l’elaborazione delle voci, sicuramente merito della gamma di alte frequenze più libera rispetto al suo predecessore.

Recensione Teufel CINEBAR ONE

L’ascolto musicale dal nostro smartphone, tramite Bluetooth 5.0 ci è parso davvero interessante. Quale che sia il genere musicale in ascolto, Teufel CINEBAR ONE si è comportata davvero bene, con un suono corposo, armonioso, e allo stesso tempo naturale quando si tratta delle voci dei cantanti.

La voce dei cantanti, in particolare, non sembra mai essere troppo aggressiva o invadente rispetto al background sonoro in riproduzione, anche se effettivamente al volume massimo la soundbar sembra leggermente perdere il controllo.

Un plauso va fatto, anche in questo caso, alla tecnologia Dynamore che, se attivata, fornisce un suono spaziale, simulando la sensazione di essere di fronte al palco. Non nascondiamo che durante l’ascolto abbiamo preferito sempre tenerla attiva. L’effetto che questa modalità restituisce è apprezzabile, ancor di più se proviene da una soundbar così contenuta nelle dimensioni.

Recensione Teufel CINEBAR ONE

Naturalmente, non si tratta di una periferica top di gamma, ma il risultato complessivo è davvero soddisfacente.

Conclusioni

Cinebar One in versione 2021 risulta essere una soluzione all-in-one apprezzabile, anche perché si tratta di un prodotto tutto sommato economica. Di questa soundbar ci piace la versatilità, potendo essere un ottimo alleato, non solo per le TV, ma anche per la riproduzione da smartphone, o per l’abbinamento ad un PC. Inoltre, abbiamo apprezzato l’effetto spaziale Dynamore. Buona anche la selezione delle porte e degli ingressi. Insomma, vale il prezzo richiesto di 299,00 euro, anche se non siamo certamente di fronte ad un prodotto per audiofili.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Offerte Speciali

MacBook Air M2 a solo 949 euro, mimimo storico

Amazon sconta sullo sconto Apple per il MacBook Air M2 da 256 GB: lo pagate solo 949 euro. È il minimo storico per questo modello
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità