fbpx
Home iPadia iPad Accessori Recensione Zipp mini Libratone: eleganza e versatilità dello speaker Bluetooth, Airplay e...

Recensione Zipp mini Libratone: eleganza e versatilità dello speaker Bluetooth, Airplay e USB

Conosciamo la bellezza dei prodotti Libratone fin dall’esordio ad IFA 2009 con le sue caratteristiche più importanti: l’abbinamento del design nord-europeo alla ricercatezza e pulizia del suono insieme alla versatilità della opzione Airplay, ideale per chi vuole gestire un sistema multiroom da iTunes su Mac o comunicare direttamente con iPhone e iPad.

Nel tempo l’azienda ha mutato assetto societario con un forte investimento di capitali dall’estremo oriente e alcuni prodotti top come i grandi speaker Diva e Lounge sono stati tolti dal listino ma la filosofia di fondo è rimasta immutata con l’introduzione di modelli più “personali” che portassero l’audio a 360° in qualsiasi ambiente della casa e con nuove linee di auricolari in-ear e on-ear con un design ricercatissimo e ottima qualità del suono.

libratone zipp mini

Il prodotto della nuova Libratone che recensiamo è sicuramente uno dei più interessanti per versatilità e si presenta con caratteristiche uniche nella sua classe. La prima caratteristica è la versatilità di collegamento: Wi-Fi (con Airplay e DLNA tra gli altri), Bluetooth APTX, ingresso standard Bluetooth e USB Audio. In pratica potete collegare qualsiasi tipo di dispositivo senza fili o con un cavo e pure alimentarlo anche in mobilità.
Già perchè Zipp Mini è anche dotato di una batteria ricaricabile da 8.5 ore di durata che vi permette di portarlo ovunque, persino in bagno: anche se non è impermeabile può resistere senza problemi all’umidità.

libratonecolori

La confezione

La cura del design di Libratone si riflette anche nella studio della confezione che è perfettamente in linea con le qualità del prodotto e la cui apertura è una scoperta della qualità dei materiali e degli accessori.
Aprendo il grande cilindro arriviamo alla scoperta dei singoli componenti cominciando con l’alimentatore dotato di presa intercambiabile (un ottimo viatico per chi viaggia) e cordone di collegamento in Nylon per arrivare allo speaker che mostra subito il perchè del nome Zipp: i 3/4 del cilindro superiore sono rivestiti con una stoffa trasparente al suono assicurata alla parte inferiore con un grande Zipp.

Lo Zip non è un semplice artificio per battezzare il prodotto ma è la caratteristica che lo rende adattabile a qualsiasi ambientazione: Libratone ci ha inviato infatti 3 cover di ricambio (potete osservare il processo di cambio d’abito nella nostra galleria fotografica) con cui è possibile personalizzare al massimo l’aspetto della maggior parte della superficie dello speaker lasciando intatta la parte bassa di un bianco neutro e la parte alta che porta un sistema di controllo touch.

Ingressi e controlli

Nella parte bassa dello speaker troviamo l’interruttore di accensione, la presa di alimentazione, l’ingresso Aux e una presa USB che ha una duplice funzione: può funzionare da interfaccia audio per ottenere il massimo della qualità dal collegamento vai cavo e allo stesso tempo può alimentare l’iPhone e l’iPad collegato.
L’interfaccia con l’utente si realizza però nella parte superiore dello speaker con un grande “bottone” perla lucido e sensibile al tocco posto sulla calotta sferica che chiude lo speaker: l’usignolo del logo di Libratone si illumina di un bianco intenso all’accensione e attende la regolazione del volume il cui livello viene tracciato da puntini luminosi intorno al logo.
Le funzioni della superficie touch sono spiegate nell manuale di forma rotonda allegato alla confezione ma anche nella app collegata e li vediamo illustrati qui sotto.
L’interfaccia risponde anche con una sorta di feedback aptico e cio’ rende l’interazione coinvolgente oltre che scenegrofica grazie alle luci led utilizzate. Se coprite l’intera superficie con il palmo potete mettere in mute lo speaker momentaneamente.
Il sistema dispone anche di un microfono con cui interagire con il vostro telefono nel caso di un telefonata in arrivo: un vivavoce di lusso per la vostra casa o il vostro ufficio. Potete pure appenderlo con il simpatico occhiello in pelle che è da utilizzare anche per il trasporto da una stanza all’altra senza toccare il rivestimento in stoffa. Una precauzione e una utilità in più per preservare la qualità estetica del prodotto.

Colleghiamolo e posizionamolo!

Grazie all’interfaccia siamo riusciti rapidamente a creare la trasmissione Bluetooth mentre per il Wi-Fi – Airplay la procedura è un po’ più complicata ma molto più facile delle precedenti versioni dei prodotti di Libratone. Se ci troviamo all’interno di una stessa rete Wi-Fi sarà possibile gestire anche più speaker allo stesso tempo da iTunes su Mac e PC e su iOS con applicazioni come Whale.

L’applicazione di Libratone ci consentirà invece di gestire molti parametri in funzione del posizionamento dello speaker in ambiente (sul tavolo, sul pavimento, in libreria) e del tipo di musica che ascoltiamo trovando l’equalizzazione più adatta che gli sviluppatori hanno pre-programmato ma nulla ci impedisce, utilizzando delle tracce a noi familiari di utilizzare l’abbinamento che più ci aggrado o decidere un comportamento neutro.
Se utilizziamo il collegamento Wi-Fi possiamo sia sfruttare servizi online come Spotify sia scegliere 5 stazioni radio Web che ci piacciono e preprogammarla sull’interfaccia touch per accedervi in qualunque momento senza altre sorgenti collegate: il funzionamento è la programmazione da Applicazione sono assolutamente comodi ed efficaci.

Anche questi li potete osservare nella nostra galleria di schermate.

Come suona e dove suona

Se facciamo un passo indietro e ci riferiamo alle nostre foto e allo schema qui sotto ci accorgiamo che lo speaker ha una disposizione degli altoparlanti alquanto inusuale: qui lo scopo non è ricostruire un fronte stereofonico che sarebbe limitato per una forma ed una dimensione del genere ma piuttosto di diffondere la musica su un fronte di 360° nell’ambiente oppure di avere lo speaker di fianco al proprio letto o sul tavolo di un salotto. Nessuno vieta di posizionarlo su una libreria o su una mensola per rafforzare ulteriormente i buoni bassi ma, come vedremo alcune posizioni rendono ulteriore merito alla scelta costruttiva.

In pratica woofer da 3” e tweeter da 1” sono posizionati nella parte superiore, rivolti verso l’alto ed ha un sistema di diffusione che grazie alla riflessione su un deflettore posto alla sommità si diffonde a 360 gradi, mentre il basso ha a disposizione un doppio sistema passivo che ne aumenta l’intensità senza mai strafare.
Il risultato è un suono che perde la stereofonia ma che ha la stessa intensità in qualunque posizione vi troviate nell’intorno dello speaker: i risultati migliori si ottengono con la sommità dello stesso all’altezza delle vostre orecchie.

Noi l’abbiamo provato su un tavolino da salotto, su una mensola, all’interno di una libreria e sul tavolo dove stiamo scrivendo questa recensione e dobbiamo dire che in quest’ultima posizione i risultati sono di altissimo livello.
Il piccolo speaker ha un mix di qualità del suono e di presenza equilibrata dei bassi che si trasmettono alla superficie su cui lavoriamo che ci fanno apprezzare la musica in modo nuovo.

Abbiamo provato lo speaker con una serie infinita di brani di tutti i tipi, dalla musica orchestrale alla disco anni 80, dai Prodigy ai brani pop più recenti, passando dai classici del jazz alla musicale “ambientale”: non si fa alcuna fatica nell’ascolto e nel caso di vecchi LP masterizzati come un Elton John d’annata si riscoprono delle registrazioni dei cembali vecchio stile che la dicono lunga sulle capacità analitche dello speaker anche se in alcuni casi gli alti sembrano un poco sibilanti.

Il livello di emissione sonora di uno speaker di queste dimensioni non è eccezionale anche perchè Libratone sembra avere limitato la potenza pura per ottenere un suono non distorto anche ai massimi livelli. L’utilizzo su un tavolo o tavolinetto sembra aumentare la capacità di vibrazione dell’emissione rendendo alcune parti di archi, alcuni bassi acustici veramente presenti nell’ambiente.

Oltre a questo c’è da dire che Libratone ha mantenuto, serie dopo serie, la sua coerenza timbrica rendendo possibile sommare diverse tipologie di altoparlanti in diverse stanza senza percepire, aldilà della differenza di livello, un cambiamento dell’equilibrio delle emissioni sulle frequenze grazie ad un buon intervento del proprio DSP che, almeno nella modalità neutra, “definisce” in qualche modo un suono mai esagerato, con bassi presenti ma non ingombranti, con medi dettagliati e con una presenza spaziale che compensa l’emissione monofonica come somma dei due canali.

SoundSpace Link e Spotify Connect

Lo speaker ha la possibilità di collegarsi con un altro di Libratone nella stessa rete Wi-Fi per suonare all’unisono. Non abbiamo potuto provare questa opzione avendo un solo Zipp ma può essere comodissima per chi non ha un computer con iTunes e utilizza una sorgente diversa da iOS. Non abbiamo neppure provato la funzione Spotify connect.

Conclusioni

Libratone Zipp ci è piaciuto, il suono è soprendentemente equilibrato e presente anche se non raggiunge livelli da party. Si tratta di un versatilissimo sistema per portare la musica in ogni stanza e pure all’esterno senza doversi preoccupare della posizione di ascolto o magari facendosi aiutare da piani vibranti che troviamo nell’arredo di casa o del giardino.
I collegamenti Airplay e DLNA, la radio web e il semplice bluetooth ne fanno un ottimo sistema wireless configurabile a piacere.

Pro

Versatilità dei collegamenti, interfaccia touch suggestiva e coinvolgente, suono equilibrato e mai pompato, possibilità di multiroom. Design di altissimo livello. Costo (almeno con lo sconto attuale) proporzionato alla qualità e bellezza del prodotto.

Contro

Emissione monofonica

Prezzo al pubblico

Zipp mini costa 249 Euro al pubblico ma è attualmente in offerta per un periodo limitato a 199 Euro Iva Inclusa sia su Amazon  che sul sito di Libratone. I colori base disponibili sono Argento, Nero, Rosso e Verde. Le custodie sono disponibili a 45  o 51 Euro cadauna. Quella rossa in versione natalizia che abbiamo fotografato costa 51 Euro circa.

Offerte Speciali

Airpods Pro scontati di ben 80 euro: su Yeppon a soli 199 euro

Sconti nel carrello per AirPods: tutti i modelli al minimo prezzo

Su Amazon gli AirPods scendono tutti al prezzo minimo. Sconto nel carrello per tutti i modelli con la possibilità anche di spendere solo 122 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,664FansMi piace
94,033FollowerSegui