Scegliere tra iPhone 8 e iPhone X, razionalità o cuore?

Ci siamo, è il momento delle scelte difficili? Fra tre generazioni di iPhone (7, 8 e X) quale scegliere?

iPhone 8 o iPhone X

Scegliere tra iPhone 8 e iPhone X, è come scegliere tra razionalità o cuore un processo  molto più soggettivo di quel che vorremmo ammettere. Altrimenti guideremmo tutti la stessa Panda bianca. Se si compra un telefono bisogna tenere di conto ovviamente il prezzo, la performance, la memoria, ma ci sono anche altre variabili e questo avviene anche per il confronto tra i due nuovi telefoni Apple

Oltre all’ecosistema, che naturalmente quando si parla di prodotti Apple è sempre lo stesso, entrano in gioco anche fattori molto personali e soggettivi come il gusto, la preferenza per una soluzione rispetto a un’altra basata su valori non misurabilli oggettivamente. Insomma, un pensiero soggettivo e multidimensionale, che rende l’approccio freddamente razionale piuttosto limitato. Si può scegliere il telefono “giusto” sulla carta, quello che la nostra testa ci dice che ha i requisiti corretti, e poi non esserne soddisfatti perché la pancia ne desiderava un altro.

iPhone 7

Rimane in lizza con gli altri anche perché è un telefono molto valido e potente. Lo schermo ha due dimensioni che consentono di adattare la scelta ad esigenze molto differenti, il profilo è sottile e “tondeggiante”, il metallo posteriore magari dà più fiducia psicologicamente del vetro ed è bello usarlo senza cover. Insomma, è una scelta più che plausibile anche adesso, visto il cartellino del prezzo ridotto.

Nella versione da 4,7 pollici oltretutto la grande differenza della nuova doppia fotocamera non c’è (si fa sentire di più per il Plus). Casomai la chiave di una scelta sulla carta tutta orientata alla tecnologia è data dal processore A10 Fusion rispetto al più nuovo e potente A11 Bionic. Si sa che un processore nuovo è meglio di un o vecchio. Ma il sistema di Apple gira con tale eleganza che in effetti per un paio di anni ancora non ci sarà una differenza sostanziale in termini di prestazioni. E poi sull’8 c’è la ricarica wireless Qi che invece non è presente nel “vecchio” modello.

Chi compra iPhone 7 è condannato all’infelicità? Ci sentiamo di dire di no. Anzi, per molti versi è una scelta molto valida.

Scegliere tra iPhone 8 e iPhone X

iPhone 8

È la nuova sicurezza. Il telefono che arriva subito, porta la novità di un design rinfrescato in maniera sostanziale con nuovo fondo in vetro resistente (dice Apple) anche agli urti più duri e tante piccole novità non da poco. In pratica, è il telefono che “salta” il vecchio ciclo “6 – 6s, 7 – 7s”. Non è una versione “s” del 7, ma non è neanche paragonabile a X, la vera “bestia nuova” del branco Apple.

È la scelta più razionale se si ha la disponibilità economica. C’è già, si prende subito, non ci sono costrizioni di quantità né tempi di consegna allungati. Come dire: è l’uovo oggi senza dover aspettare per la gallina X domani. Ma il mercato lo riceverà così? Perché molti, moltissimi lo vedono come un “vecchio” e pensano di aspettare ancora qualche settimana per avere la ben più costosa ma tecnologicamente innovativa versione X.

In realtà sono due animali completamente diversi. L’8 e 8 Plus stanno in mano benissimo, hanno schermi ai quali siamo ben abituati come resa e qualità (niente OLED) e un sistema convenzionale di interazione (niente Face ID insomma). C’è chi può preferirlo. Magari chi non si sente di vivere troppo nel futuro e si accontenta di avere il meglio della generazione di oggi. Paragonandolo a un telefono Android alto di gamma l’iPhone 8 è un signor telefono con un processore che fa letteralmente miracoli e permette ad esempio di avere tutte le funzioni di realtà aumentata e machine learning con la “rete neurale nella tua tasca” senza problemi e affanni.

Scegliere tra iPhone 8 e iPhone X

iPhone X

Il decimo, così come MacOS X è stato il decimo (dopo i vari System 7, System 8 e System 9 degli anni Novanta). Il telefono che riporta a tre anni la lunghezza del vantaggio di Apple rispetto alla concorrenza sia nei termini di schermo e prestazioni di processore che di tecnologie innovative.

Il design che ha schiacciato e compresso uno schermo ben grande dentro una scocca minimale porta con sé il paradosso gustoso di avere più polliciaggio a disposizione in dimensioni molto ridotte. L’iPhone X sacrifica il tasto home-Touch ID e tutto il blocco superiore di altoparlante, sensori e videofotocamera frontale (quella che Apple chiama FaceTime) a favore di un minimalismo che però comprime un sacco di tecnologia.

Il nuovo iPhone X costa caro, è una scelta avventurosa e avveniristica e per di più arriverà sugli scaffali più avanti e in quantitativi limitati. Costa troppo per essere un acquisto di impulso. Quello casomai è l’iPhone SE, validissimo e piccolissimo, con processore dell’epoca dell’iPhone 6.

iPhone 8 o iPhone X

In conclusione, cosa scegliere?

Cosa volete di più? Una vita tranquilla e senza rischi, magari anche un po’ risparmiosa con iPhone 7 (che dopotutto è la terza iterazione del design di iPhone 6 e 6s), una vita veloce e smepre in competizione con iPhone 8, la novità che diventerà l’apparecchio “di rigore” per l’esercito di utenti Apple, oppure la fantascienza futuribile che ancora non si può toccare con mano di iPhone X? La scelta è meno ardua di quel che si può pensare: basta seguire anche il cuore oltre alla testa.