fbpx
Home iGuida Software in sconto, ecco come funzionano le offerte speciali su Windows e...

Software in sconto, ecco come funzionano le offerte speciali su Windows e Office

Su internet e anche sul nostro sito è facile imbattersi in offerte e pubblicità che propongono a prezzi bassissimi “product key”, chiavi di attivazione, licenze elettroniche di software normalmente molto più costosi. Si tratta tipicamente di “licenze ESD”, “licenze OEM” o “licenze retail” di prodotti Microsoft come Office e Windows che molti utenti acquistano per risparmiare rispetto ai pacchetti tradizionali.

Questo tipo di licenze sono normalmente riservate da Microsoft ad aziende con un gran numero di dipendenti.

Chi vende queste “chiavi” spiega che spesso questi stock superano le necessità di varie istituzioni e quindi rivendono le eccedenze. Le chiavi dismesse si trovano in abbondanza sul mercato europeo dopo l’entrata in vigore della sentenza C.E. C-128 del 2011: la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha stabilito che il proprietario di una licenza d’uso può legittimamente cedere il proprio diritto a terzi e che  «l’autore di un programma per elaboratore non può opporsi alla rivendita delle licenze “usate”, ossia già possedute da terzi, affermando il principio che il diritto esclusivo di distribuzione della copia di un programma per elaboratore, coperta da licenza d’uso, si esaurisce con la prima vendita».

Licenze OEM di Windows, Office e altri prodotti in vendita su internet: sono legali?

Che cos’è una licenza ESD?

Le licenze di Windows o di Office in versione ESD (acronimo di Electronic Software Distribution) sono una tipologia di licenze che Microsoft propone in formato digitale senza l’inclusione di supporti fisici (DVD, CD, ecc.), varianti che permettono di abbattere i costi di imballaggi e spedizioni. Il vantaggio di questa tipologia di licenza è il prezzo, tipicamente inferiore rispetto al software che arriva nella scatola con manuali e CD/DVD.

Rivendere questa tipologia di licenze è perfettamente legale ma a patto che il precedente proprietario le abbia disattivate. È possibile rendersene conto normalmente in fase di installazione: se lo strumento di verifica delle licenze, dopo il controllo di rito, non indica alcun messaggio di errore, vuol dire che probabilmente il software può essere installato senza problemi; se viene segnalato un problema, il precedente utente o l’azienda in possesso della licenza ESD non ha disattivato quest’ultima e quindi dovremmo contattare il venditore per ottenerne una diversa.

Le licenze ESD sono disponibili come primo acquisto presso i rivenditori specializzati e presso rivenditori online come Amazon con offerte periodiche che permettono di avere dei risparmi dal 20 al 30% e talvolta fino al 50%.

Le licenze ESD a basso prezzo

Tipicamente, Microsoft fornisce licenze ESD di Windows e Office a stock a clienti aziendali o istituzioni, come ad esempio: studenti delle istituzioni che possono accedere a determinate convezioni sviluppatori registrati al programma MSDN ma anche ad alcune aziende e produttori di computer.

Si trovano sul mercato europeo licenze i tipo Retail e OEM: le retail sono quelle NON legate ad uno specifico computer o dispositivo con cui viene venduta; in quanto tali possono essere installata su qualsiasi computer, al contrario di quanto avviene con le licenze OEM (original equipment manufacturer). Questo spiega anche i diversi costi tra le due tipologie di licenze.

Qual è la differenza tra licenza ESD, OEM e Retail

Dal punto di vista tecnico non esistono differenze ma le tre tipologie di licenze in questione sono diverse soltanto dal punto di vista legale e contrattuale. Le licenze Windows OEM oppure Office OEM, ad esempio, sono legate indissolubilmente allo specifico computer su cui le installate la prima volta e in pratica non possono essere usate su computer diversi.

Una modifica come il cambio della scheda madre di un PC richiederebbe una diversa licenza OEM; discorso probabilmente non valido per cambiamenti meno radicali come aggiunta/modifica memoria RAM, dischi e altri elementi. Microsoft non indica esattamente quali siano le condizioni per far decadere la licenza OEM e, di tanto in tanto, effettua piccoli cambiamenti nelle condizioni di licenza, sta di fatto che ovviamente valgono le condizioni al momento dell’acquisto.

Che cos’è una licenza “Retail”?

Questa tipologia di licenze permette di installare Windows e/o Office su un qualsiasi computer e, in caso di necessità, può essere spostata da un computer ad un altro. In pratica, se si decide di cambiare computer, avendo una licenza retail possiamo tranquillamente sfruttare la nostra versione di Windows e/o di Office e installarla sul nuovo PC senza problemi.

È importante però sottolineare che non è possibile installare la stessa versione di Windows e/o di Office su più PC: possiamo farlo solo disinstallando Windows o Office dal vecchio PC e installare la licenza su un nuovo.

È legale comprare ed usare le licenze scontate?

Come accennato, la normativa Europea ha stabilito definitivamente che “l’autore di un programma per elaboratore” non può opporsi alla rivendita delle licenze già possedute da terzi, interpretazione – tra le altre cose – confermata da una sentenza del 3 luglio 2012 (causa C-128/11).

In base a norme e sentenze europee è dunque legale cedere, detenere ed acquistare licenze dismesse. Le licenze ESD sono dunque valide e il consiglio è di chiedere e conservare la fattura (“invoice”) d’acquisto (da poter esibire in caso di controllo): questa può essere richiesta al momento dell’acquisto utilizzando anche le chat dei servizi che si occupano della vendita di licenze.

Microsoft in varie occasioni ha riferito di non tenere traccia delle licenze ESD dismesse e rivendute da privati, e che ovviamente declina responsabilità e di assistenza su questa tipologia di licenze. In pratica Microsoft è a conoscenza il fenomeno delle licenze vendute a bassissimo costo e, anche volendo, non interviene e non può farlo.

Le licenze da NON comprare

Tutte le licenze di cui vi abbiamo parlato in precedenza sono di fatto chiavi di accesso ufficiali (anche se di “virtuale seconda mano”) ad un software ufficiale che scaricate direttamente dal sito Microsoft.

Esistono anche sistemi di vendita e licenze che prevedono il download di immagini di sistema operativo, suite Office e programmi da siti non ufficiali: queste vanno assolutamente evitate perché non c’è alcuna garanzia che si tratti di software non taroccato per evitare l’attivazione regolare o con virus e trojan all’interno.

Il ragionamento è semplice: se il software è scaricabile dal sito del produttore originale e attivabile, una volta acquistato, con la procedura del produttore originale potete fidarvi altrimenti state bene attenti a cosa comprate.

L’altro consiglio che possiamo darvi è quello di effettuare i pagamenti di queste licenze con Paypal che è in grado di rimborsarvi in caso di eventuali disservizi.

Offerte Speciali

Airpods Pro al minimo prezzo storico: sconto da 45 euro

Sconto di Natale: Airpods Pro a 197 €, AirPods 2 a 119,89 euro

Su Amazon gli Airpods Pro scendono di prezzo. Le comprate a prezzo scontato e spedizione immediata a 199,99 euro invece che 279 euro anche grazie ad uno sconto nel carrello.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,969FansMi piace
93,796FollowerSegui