fbpx
Home Macity Internet Soldi facili dalla Nigeria con le truffe online: centinaia di milioni di...

Soldi facili dalla Nigeria con le truffe online: centinaia di milioni di dollari spillati in USA

Giro di vite delle forze dell’ordine statunitensi contro alcuni cybercriminali che erano riusciti a mettere in piedi truffe online di enorme successo. Gli Emirati Arabi Uniti hanno estradato negli USA due cittadini nigeriani, Ramon Olorunwa Abbas e Olakean Jacob Ponle, accusati di scam (truffa) che faceva leva sulla “compromissione di e-mail aziendali”.

Abbas è accusato di riciclaggio di denaro con uno scherma che – secondo il Dipartimento di Giustizia USA – avrebbe permesso di ottenere “centinaia di milioni di dollari” riciclando 14,7 milioni di dollari sottratti a “enti finanziari esteri” e ottenere circa 923.000$ da uno studio legale di New York, oltre essere coinvolto in piani per sottrarre circa 124 milioni di dollari da un  club della Premier League inglese (sulla falsariga di una truffa sfruttata anche con altre squadre di calcio).

L’altro nigeriano, Olakean Jacob Ponle, sarebbe coinvolto su diverse frodi online messi in piedi lo scorso anno, attività criminali che riguardano “decine di milioni di dollari”, inclusa quella ai danni di un’azienda di Chicago che ha permesso di truffare 15,2 milioni di dollari. Stando a quanto riferiscono le autorità, Ponle versava fondi a ricettatori che convertivano i guadagni illeciti in Bitcoin con un portafoglio digitale controllato da altri criminali-burattinai di queste organizzazioni. Se condannati, Abbas e Ponle rischiano una condanna fino a 20 anni di reclusione.

Scammer

Il procuratore federale Nick Hanna riferisce che l’estradizione ottenuta è la prova che gli Stati Uniti possono incriminare e trattenere gli autori di truffe online “indipendentemente da dove vivono”, evidenziando allo stesso tempo le difficoltà di frenare le truffe online.

Da anni le forze dell’ordine di tutto il mondo cercando di combattere frodi online che sfruttano più o meno semplici meccanismi di phishing nei quali i nigeriani sono da anni specialisti. La più classifica delle truffe è l’arrivo di una mail che comunica di essere i destinatari di una importante eredità. Per sbloccare la presunta eredità è necessario cominciare a versare denaro e le vittime sono raggirate in tutti i modi possibili da truffatori senza scrupoli in modo da incassare più denaro possibile (bisogna pagare prima presunte tasse per lo svblocco del denaro, presunti avvocati e attività burocratiche che non terminano mai e che altro non sono che meccanismi per continuare a truffare il malcapitato di turno fino all’ultimo centesimo).

I malfattori si dimostrano sempre pronti a fornire alla vittima potenziale copie di documenti in apparenza autentici, a presentare “prove” di inesistenti studi legali che confermano l’arrivo del denaro, sacerdoti o pastori e qualsiasi altro testimone serve loro per raggirare la vittima e ottenere la fiducia del malcapitato.  Qualunque sia il contenuto del messaggio truffaldino inviato dai “nigeriani”, il finale della storia è sempre lo stesso: ottenuti i soldi ingenuamente sborsati dalla vittima, i truffatori, come “per incanto”, scompariranno dalla scena, lasciando con un pugno di mosche l’ingenuo utente di turno.


Tutti gli articoli di macitynet dedicati alla sicurezza sono disponibili da questa pagina. Per sapere tutto di iOS 14 partite da questa pagina.

Offerte Speciali

Airpods Pro al minimo prezzo storico: sconto da 45 euro

Airpods Pro su Amazon in forte sconto: solo 199,99 €

Su Amazon gli Airpods Pro scendono di prezzo. Le comprate a prezzo scontato e spedizione immediata a 203,50 euro invece che 279 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,663FansMi piace
94,036FollowerSegui