Home Hi-Tech Finanza e Mercato Tim Cook attacca ancora Trump sui "dreamers"

Tim Cook attacca ancora Trump sui “dreamers”

Il CEO di Apple Tim Cook attacca Trump e il tema sono ancora i Dreamers. L’argomento è stato affrontato al Bloomberg Global Business Forum, evento al quale hanno partecipato, tra gli altri, l’ex sindaco di New York City Michael Bloomberg e il 42esimo presidente americano Bill Clinton.

Cook ha parlato di vari temi, partendo dal DACA (il programma voluto da Obama per salvaguardare i giovani immigrati arrivati illegalmente negli Stati Uniti da bambini e che consente loro di ottenere visti biennali e rinnovabili per studiare o lavorare), per passare ai diritti umani e all’ambiente.

Il CEO di Apple ha spiegato che molti dei cosiddetti “dreamers” conoscono solo gli Stati Uniti come loro “casa” e amano profondamente questo paese. “Siamo tutti partiti da qualche parte” ha spiegato Cook; “siamo tutti discendenti di immigrati”.

Il DACA, programma che l’amministrazione Trump intende terminare e per il quale ha chiesto sei mesi al Congresso per trovare una soluzione, riguarda quasi 800.000 immigrati, inclusi circa 250 dipendenti di Apple.

In una lettera inviata al Presidente USA, Cook e altri manager di grandi aziende del mondo IT statunitense (Zuckerberg di Facebook, Nadella di Microsoft, Pichai di Google e molti altri) hanno spiegato che il programma permette a quasi 800.000 ‘Dreamers’ di avere l’opportunità di lavorare e studiare senza la minaccia del rimpatrio”, evdenziando che tutte le persone protette dal Daca sono cresciute in America e pagano le tasse. Eliminare il Daca significherebbe far perdere all’economia “460,3 miliardi di dollari al Pil e 24,6 miliardi di dollari in contributi per la Social Security e il Medicare” (due programmi di assistenza e assicurazione medica).

Tim Cook attacca Trump

“Non è accettabile” ha detto l’amministratore delegato di Apple; “non è questo il modo di ragionare della nostra nazione”. E ancora: “Personalmente sono allibito che esista persino una discussione su questo tema. Non è una questione politica; almeno io non la vedo così, è una questione di umana dignità e rispetto”.

Cook ha affermato che ogni azienda dovrebbe avere dei valori non essendo altro che “un insieme di persone”.  Passando ad altri tempi, per quanto riguarda il mondo dell’istruzione, Cook ha spiegato che l’azienda da lui guidata spinge affinché gli studenti di scuole di tutti i tipi imparino a programmare, spiegando che non ha senso crescere in un mondo digitale e frequentare scuole che ragionano come se fossimo in un mondo analogico.

Offerte Speciali

AirPods 2 con custodia a ricarica wireless al prezzo minimo: 196,90 €

AirPods 2 quasi a metà prezzo e al minimo storico, 99 euro

Su Amazon gli AirPods 2 senza custodia di ricarica wireless vanno al minimo storico: solo 99 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,942FollowerSegui