Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPad » Vendite record per il Giorno del Ringraziamento, conferme da IBM

Vendite record per il Giorno del Ringraziamento, conferme da IBM

Secondo IBM i consumatori statunitensi hanno approfittato ancora una volta delle prime promozioni di questa stagione delle feste, generando un aumento del 17,4 percento delle vendite online in occasione del Giorno del Ringraziamento. Questo incremento ha aperto la strada alla crescita del 20,7 percento registrata il Black Friday, ossia il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento. L’impulso maggiore è arrivato dai consumatori che acquistano da dispositivi mobili, con vendite che hanno toccato il 16,3 percento, in particolare tramite iPad. Questi dati (qui il rapporto completo) sono il risultato delle attività di analytics basate su cloud di IBM. Tra i dati interessanti, si segnala:

  • Aumento della spesa dei consumatori: le vendite online il Giorno del Ringraziamento sono cresciute del 17,4 percento, seguite dal Black Friday in cui le vendite sono aumentate del 20,7 percento rispetto all’anno scorso.
  • Shopping mobile: sono cresciuti gli acquisti “mobile” – il 24 percento dei consumatori, infatti, ha usato un dispositivo mobile per visitare il sito di un rivenditore, con un aumento del 14,3 percento rispetto al 2011. Le vendite attraverso dispositivi mobili hanno superato il 16 percento, rispetto al 9,8 percento del 2011.
  • Il fattore iPad: l’iPad ha generato più traffico di qualsiasi altro tablet o smart phone, raggiungendo quasi il 10 percento dello shopping online, seguito dall’iPhone all’8,7 percento e Android con il 5,5 percento. L’iPad ha dominato il traffico attraverso i tablet, con l’88,3 percento, seguito dal Nook di Barnes and Noble al 3,1 percento, dal Kindle di Amazon al 2,4 percento e da Samsung Galaxy all’1,8 percento.
  • Shopping multi-schermo: i consumatori hanno fatto acquisti in negozio, online e sui dispositivi mobili contemporaneamente, per approfittare delle offerte migliori. Nel complesso, il 58 percento dei consumatori ha utilizzato gli smartphone, rispetto al 41 percento che si è servito dei tablet per navigare tra le offerte durante il Black Friday.
  • L’acquirente esperto: se da un lato i consumatori hanno speso di più nel complesso, dall’altro hanno fatto acquisti con maggiore frequenza per approfittare delle offerte dei rivenditori e della spedizione gratuita. Ciò ha portato a un calo del 4,7 percento del valore medio dell’ordine, pari a 181,22 dollari. Inoltre, il numero medio di articoli per ordine è diminuito del 12 percento, arrivando a 5,6.
  • L’indice di fiducia dei social media: gli acquirenti hanno espresso opinioni positive su promozioni, spedizione e comodità, così come sui rivenditori stessi, in un rapporto 3:1.
  • Social sales: gli acquirenti indirizzati dai social network, come Facebook, Twitter, LinkedIn e YouTube, hanno generato lo 0,34 percento di tutte le vendite online il Black Friday, con un calo di oltre il 35 percento rispetto al 2011.

La crescita delle vendite nelle festività è stata trainata da diversi settori, tra questi:

  • I grandi magazzini hanno continuato a offrire affari e promozioni allettanti, che hanno stimolato una crescita delle vendite del 16,8 percento rispetto al Black Friday del 2011.
  • Le vendite di prodotti per la salute e bellezza sono aumentate dell’11 percento anno su anno, dimostrando ancora una volta il desiderio dei consumatori di coccolarsi durante le feste.
  • Gli articoli per la casa hanno mantenuto lo slancio di quest’anno, riportando un incremento del 28,2 percento delle vendite rispetto al Black Friday 2011.
  • Anche le vendite di abbigliamento hanno registrato solide performance durante queste feste, con i dati del Black Friday che evidenziano un aumento del 17,5 percento rispetto al 2011.

Questi dati si basano sui risultati dell’IBM Digital Analytics Benchmark, una piattaforma di Web analytics basata su cloud che iene traccia di più di un milione di transazioni di e-commerce al giorno, analizzando terabyte di dati grezzi provenienti da 500 rivenditori a livello nazionale.

L’analisi dei contenuti pubblici dei social media deriva dall’IBM Social Sentiment Index, un o sturmento di business analytics ed elaborazione del linguaggio naturale, che analizza grandi volumi di dati dei social media per valutare le opinioni del pubblico.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, per MacBook Air M2 512GB 1199 €!

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 680 euro meno del nuovo modello, solo 1199€

Ultimi articoli

Pubblicità