Vine non muore, diventerà una app fotocamera stand-alone

Vine non sarà completamente smantellato ma diventerà un'applicazione dedicata per riprendere video da 6 secondi da condividere su Twitter

Nel mese di ottobre, Twitter aveva annunciato che l’azienda avrebbe chiuso Vine, il servizio lanciato qualche anno prima che permetteva di creare loop video da sei secondi, e che era riuscito inizialmente a creare un’interessante comunità. Come era prevedibile la comunità di Vine e il web in generale non ha recepito positivamente l’annuncio su Twitter, con reazioni di grande delusione che hanno indotto Twitter a trovare un nuovo modo per preservare il progetto e per arginare le proteste.

In un recente post su Medium, il team di Vine ha condiviso i piani futuri per l’applicazione, che danno l’idea su ciò che accadrà a Vine nel medio e nel lungo termine, almeno sulla carta. Nel mese di gennaio, il team di sviluppo tramuterà Vine da servizio online a una applicazione stand-alone per la creazione di Vines (i video da sei secondi).

La nuova applicazione si chiamerà Camera Vine e gli utenti di Vine saranno ancora in grado di creare e riprendere i sei secondi di video loop da inviare a Twitter. Semplicemente non ci sarà più un posto chiamato Vine per memorizzare questi video. Vine dichiara che gli utenti saranno in grado di scaricare tutte i Vine attuali attraverso il sito web o l’applicazione e che continueremo ad essere accessibili all’indirizzo Vine.co, almeno per ora.

vine