Apple riconosce il bug di inizio anno nella sveglia di iPhone

di |
logomacitynet696wide

Apple riconosce ufficiamente il bug della sveglia iPhone e sottolinea: «Da domani 3 gennaio il problema si risolverà da solo». La riparazione avverrà, probabilmente, solo in una fase successiva.

Apple ammette che il bug suoneria di iPhone è reale e conferma anche che non sarà, per ora, riparato. Una dichiarazione ufficiale sul baco che ieri e oggi ha colpito diversi possessori del telefono con installata l’ultima versione del sistema operativo, è stata riportata nel corso della tarda serata di ieri da Engadget. «Siamo al corrente di un problema conesso agli allarmi non ricorrenti per la giornata del primo gennaio e del due gennaio. I clienti possono usare un allarme ricorrente per queste date; tutti gli allarmi funzioneranno nella maniera prevista a partire dal 3 gennaio»

Nulla di nuovo, insomma, rispetto a quanto riportato nel corso della giornata di ieri. Il bug c’è (e su questo non c’era alcun dubbio) ed Apple, come previsto, non si scapicollerà per ripararlo perchè domani, lunedì 3 gennaio, non avrà più alcun effetto. Molto probabilmente gli ingegneri di Cupertino si occuperanno di sistemare il codice che ha provocato lo stop alle sveglie nel prossimo aggiornamento del sistema operativo.