Apple, passi avanti nel campo consumer

di |
logomacitynet696wide

Apple negli USA conquista terreno nel campo consumer. Passi da gigante anche nei portatili. Gli analisti: “Li sta aiutando la strategia dei negozi”.

La strategia di Apple per la conquista del mercato consumer sembra produrre i primi effetti, almeno negli USA.

Secondo una recente indagine svolta da IDC e che si riferisce al primo quarto fiscale dell’anno, la quota di mercato nel campo consumer ha fatto un considerevole balzo in avanti arrivando al 3,9% contro l’1,9% di due anni fa nello stesso periodo. Ancora meglio vanno le cose se si considera il fatturato complessivo del mercato consumer di cui Apple rappresenta il 5,2% contro il 2,3% di due anni fa.

I meriti di questo passo avanti sarebbero essenzialmente della popolarità  dei modelli portatili di Cupertino. Il mercato dei laptop della Mela è salito dallo 0,3% al 6,8% in due anni con un ancora più significativo passo avanti nel fatturato. Apple rappresenta infatti l’8% del totale degli USA contro appena lo 0,2% di due anni fa.

I dati vengono accolti con soddisfazione dal management di Apple perchè il mercato dei portatili è considerato dalla stragrande maggioranza degli osservatori quello con maggiori potenzialità  di crescita a livello mondiale. Il fatto che i prodotti di Cupertino riescano ad affermarsi in questo settore è sicuramente un elemento di interesse in prospettiva futura.

Secondo i dati in possesso di alcune società  di indagine stanno gicoando un ruolo importante nella crescita nel campo consumer i negozi retail. I punti vendita sparsi ai quattro angoli degli USA rappresentano un fattore di rafforzamento dell’immagine e un elemento di traino per il mercato al dettaglio e presso i clienti home e consumer.

Qualche dubbio viene suscitato sempre dagli analisti finanziari sul rapporto costi benefici. Una catena di negozi è un costo fisso che può irrigidire il bilancio in produrre qualche difficoltà  nel controllo delle spese.

Ma sotto un altro profilo gli analisti di mercato, come Stephen Baker di NPD Techworld, citato da Investor’s Business Daily, ritiene che la strategia di Apple, al momento, non avrebbe alcuna possibilità  di successo senza i negozi.

L’indispensabilità  dei negozi all’attuale strategia di Apple viene ribadita anche da Richard Gardner, un analista di Smith Barney. “Complessivamente – dice Gardner – sono una cosa che funziona per il loro business consumer. Penso che continueranno a guadagnare quote di mercato inq questo settore perché credo fermamente che i prodotti di Apple nel campo dei contenuti digitali sono senza dubbi i migliori rispetto ad ogni altra cosa in commercio in questo campo. I negozi li aiuteranno a far passare questo messaggio al pubblico”

D’altra parte, come sostiene Roger Kay, la scelta del mercato consumer è quasi obbligata. “Il settore dove possono fare strada – dice Kay – è quello del consumer perchè il campo della grafica del DTP è ormai saturo e nell’education devono combattere una difficile battaglia con Dell”