Apple: per Jaguar spesi già  9,5 milioni di dollari

di |
logomacitynet696wide

Lo sviluppo di Jaguar è costato fino ad oggi già  9,5 milioni di dollari, il doppio di quanto speso nel 2001 per Mac OS X.

9,5 milioni di dollari. Tanto ha già  speso nel corso del 2002 Apple per lo sviluppo e l’affinamento di Jaguar e per l’implementazione delle applicazioni e delle nuove tecnologie in esso contenute.

Il dato è uno degli aspetti più interessanti del “10-Q”, il documento fiscale che deve essere periodicamente consegnato alla SEC Securities and Exchange Commission (la Consob statunitense), e nel quale vengono ufficializzate tutte le operazioni finanziarie della società  di cui parliamo a parte.

Secondo quanto dichiarato da Cupertino lo sviluppo dell’upgrade di Mac OS X rappresenta uno degli impegni economici più rilevanti in questo campo nel corso degli ultimi anni. Superione persino a quanto la società  ha speso nel corso del 2001 per lo sviluppo della versione originale di Mac OS X. L’anno passato, quello del lancio del nuovo OS, Cupertino spese “solo” 4,5 milioni di dollari, neppure la metà  di quanto non abbia già  speso a tutt’oggi per Mac OS X 10.2.

Le tecnologie, le nuove applicazioni e la complessità  dell’update, evidentemente, pesano in maniera rilevante e giustificano, almeno a prima vista, il costo imposto per l’aggiornamento che tante polemiche ha suscitato nei giorni scorsi.

Ricordiamo, poi, che Apple oltre che sostenere spese per l’ingegnerizzazione di Jaguar nel corso dell’anno segue costantemente il sistema operativo rilasciando continui update gratuiti per i clienti finali ma che hanno un costo per il bilancio

Ad esempio dal rilascio di Mac OS X 10.1 (che fu gratuito), Apple ha presentato ben cinque update “minori” tutti resi disponibili senza alcun aggravio di spesa per gli utenti di Mac OS X