Il carnevale di Venezia nell’era del Wifi

di |
logomacitynet696wide

Al Carnevale di Venezia servizio Wifi in tutta piazza San Marco. Per la festa che più di ogni altra caratterizza la città lagunare sarà possibile postare immagini, consultare guide su Internet e telefonare con Skype.

Il Carnevale di Venezia entra nell’€™era digitale e del Wifi. Dal 25 gennaio al 5 febbraio, infatti, l’evento per eccellenza di piazza San sarà  vetrina e luogo di sperimentazione del progetto “Venice Connected”, un grande happening in ‘€œsalsa wireless’€ grazie al quale chiunque potrà  inviare brevi filmati su YouTube, scambiare foto digitali su Flickr, accedere ai servizi on-line dei Musei Civici, avere accesso mobile al web, telefonare utilizzando Skype o altri sistemi Voip.

Per partecipare basteà  acquistare una tessera di accesso giornaliero, del costo di 5 euro, o della durata di dieci giorni, al costo di 10 euro, in vendita nei caffè storici della Piazza (Florian, Quadri e Avena) e in due hotel dei dintorni (Monaco e Gran Canal e Luna Baglioni). A quel punto chiunque avrà  a disposizione un dispositivo wireless potrà  accedere alla rete ed essere connesso in maniera globale.

Grazie a “Venice Connected” – ha spiegato il vicesindaco Michele Vianello – Venezia diventerà  luogo dell’innovazione, compiendo un vero e proprio “salto culturale”, spesso ancora poco chiaro a chi opera nella Pubblica Amministrazione. Si tratta, ha sottolineato il vicesindaco, di riconoscere l’accesso alla rete come uno dei fondamentali diritti del cittadino contemporaneo, e di garantirlo a tutti, perché la rete “siamo noi, è dialogo globale”. Il Comune di Venezia è dunque impegnato a “stendere i binari”, ha continuato Vianello, a mettere cioè a disposizione, con capitali pubblici, l’infrastruttura, mentre i “vagoni” che vi viaggeranno sopra, cioè i contenuti, saranno frutto dell’incontro on-line di domanda e offerta.

La copertura è garantita durante il Carnevale in tutta l’Area Marciana e viene opera grazie alla collaborazione tra l’Amministrazione comunale, Venis Spa, Cisco e gli operatori economici locali, in particolari l’Aepe, i caffè storici della Piazza e l’Associazione Veneziana Albergatori. Tra le opportunità  si potrà  prima volta il “Cicerone Virtuale”, servizio evoluto di e-tourism sviluppato da Telecom Italia, presentato anch’esso alla conferenza stampa odierna: si tratta di una “guida in mobilità ” fruibile da un terminale multimediale attraverso reti mobile e Wifi, che non solo permetterà  agli utenti di ottenere informazioni su vari punti di interesse nell’area circostante, ma anche di interagire tra loro pubblicando immagini fotografiche e i relativi commenti. Per l’occasione, gli utenti potranno dare una votazione ai diversi siti artistici contribuendo alla realizzazione di una classifica accessibile a tutti gli altri utilizzatori.

Per incentivare ulteriormente l’iniziativa, è stato indetto un concorso artistico: saranno premiati con 15 telefonini Skype-compatibili i 7 video più divertenti e le 8 foto più belle pubblicate in internet durante il Carnevale.

L’€™iniziativa è parte di un progetto grazie al quale, a partire da metà  2009, l’intero territorio comunale sarà  coperto da banda larga, su supporto di fibra ottica, e dotato di una rete wireless accessibile attraverso dispositivi Wifi, che consentiranno la connessione ad internet con dispositivi mobili.