Il nuovo data center di Apple sarà  a Maiden, North Carolina

di |
logomacitynet696wide

Nuove indiscrezioni rivelano la località  scelta da Apple per la creazione del primo, imponente data center nella costa Est degli Stati Uniti. Sorgerà  a Maiden nella Carolina del Nord una delle zone a più elevata disoccupazione del Paese: tra occupati diretti e indotto si calcola che darà  vita a 3.000 posti di lavoro.

Il nuovo centro di calcolo di Apple, il primo nella costa Est degli Stati Uniti, sorgerà  molto probabilmente nei pressi di Maiden, piccolo centro abitato in una zona rurale della Carolina del Nord. Come da tradizione per le cose della Mela la notizia non proviene da un comunicato ufficiale ma dall’associazione e dal collegamento di altri eventi o voci raccolte tra gli addetti ai lavori, in questo caso una conferenza stampa programmata dal Catawba County della città  di Maiden per il prossimo lunedì 6 luglio. In questa data i membri del consiglio della città , le autorità  locali e gli addetti all’ufficio sviluppo economico della contea hanno comunicato un evento stampa in cui verrà  annunciato l’arrivo di una nuova industria a Maiden. Secondo gli osservatori statunitensi e gli addetti ai lavori si tratta dell’annuncio ufficiale per la nuova installazione Apple.

Ricordiamo che Il 3 giugno Apple ha confermato il proprio programma di creare un nuovo centro dati nella costa Est degli USA, più precisamente nella Carolina del Nord con un investimento di un miliardo di dollari. Nei giorni immediatamente precedenti l’annuncio ufficiale il ruolo di Apple era praticamente noto: il consiglio della contea aveva approvato un disegno di legge per offire agevolazioni fiscali e altre facilitazioni per le industrie che avessero effettuato investimenti in quella zona.

Per quanto riguarda la posizione della nuova installazione Apple esiste una ipotesi molto accreditata: si tratta di un terreno in prossimità  della Route 321 che, secondo gli osservatori, è in grado di offrire collegamento a fibra ottica e alimentazione di corrente fino a 120 Megawatt per un unico grande utente, due caratteristiche ideali per la nuova installazione Apple. In alcuni documenti depositati sembra trasparire l’obiettivo della Mela: ottenere un vantaggio di 3 ore nel fuso orario per facilitare le comunicazioni e la trasmissione dei dati tra la California e l’Europa. Il sito per la nuova installazione è una delle aree a più elevata disoccupazione di tutti gli Stati Uniti con tasso del 15,5%: si calcola che tra impiegati diretti e indotto la nuova installazione di Cupertino darà  vita a 3.000 posti di lavoro.