La TV da tasca userà  MPEG-4

di |
logomacitynet696wide

Importante vittoria per MPEG-4: il codec sarà  lo standard della futura televisione da tasca giapponese. Le principali TV del Sol Levante raggiungono un accordo e spingono il formato alla base anche di QuickTime verso un futuro ricco di stimolanti prospettive.

MPEG-4 sarà  il formato di riferimento per la TV mobile giapponese. L’€™importante vittoria dello standard, supportato, tra gli altri, con decisione anche da Apple in QuickTime, è giunta nei giorni scorsi quando alcune delle principali reti televisive del paese del Sol Levante (HK, TBS, NTV, TV Asahi, Fuji TV e TV Tokyo) hanno annunciato un accordo per standardizzare la codifica del video dispositivi mobili scegliendo AVC/H.264, il codec usato appunto da MPEG-4.

La conseguenza immediata dall’€™accordo è l’€™utilizzo di MPEG-4 a partire dal 2006 per la trasmissione di contenuti video a futuri dispositivi da tasca (come PDA, telefoni cellulari e prodotti dedicati) che, dunque, saranno tutti compatibili con esso. Data la dominanza in questo campo dell’€™industria elettronica giapponese la vittoria si estende strategicamente ben oltre i confini nazionali e si profila come una passo significativo nell’€™adozione di MPEG-4 anche in altri paesi e in altri ambiti.

E’€™ infatti più che probabile che MPEG-4 possa diventare, prima in Giappone ma poi anche altrove, uno standard diffuso per altri usi, rafforzando la probabilità  che prenda in maniera definitiva il posto di MPEG-2 oggi usato, ad esempio, nelle trasmissioni satellitari. L’€™accordo giapponese già  prevede la possibilità  per le stazioni televisive di adottare MPEG-4 anche per le trasmissioni satellitari, via cavo e terrestri

MPEG LA, il gruppo che cura gli interessi dei possessori delle proprietà  intellettuali alla base di MPEG-4, ha fatto molti sforzi per convincere i broadcasters giapponesi ad adottare MPEG-4. Ad esempio ha predisposto un programma di licenza ad hoc che prevede il pagamento di una quota una tantum, invece che diritti annuali, per l’€™uso del codec. La semplificazione dei diritti d’€™utilizzo di MPEG-4 viene ritenuto un fattore fondamentale per incentivare la diffusione dello standard.