Maggio in fiore per Palm

di |
logomacitynet696wide

Il mese di maggio è stato foriero di buone notizie per Palm. La società  di Santa Clara ha riconquistato quote di mercato e a beneficiarne è stato il segmento di mercato del PalmOs.

Il mercato del mese di maggio potrebbe avere riservato buone nuove per Palm.
Secondo NPD Intelect, una società  di indagini di mercato, il produttore di PDA avrebbe fatto segnare in quel mese il primo rialzo nella quota di mercato dallo scorso settembre 2000. Negli USA i computer da tasca della società  di Santa Clara si sarebbero assestati al 69,4% del totale del venduto contro il 62,1% di aprile.
A favorire il balzo in avanti le vendite dell’m505 che ha tamponato i risultati non straordinari dell’m500 che pure è disponibile nei canali in grandi quantità . “Evidentemente – dicono i commenti ai risultati – i consumatori vogliono lo schermo a colori, nonostante il prezzo sia più alto”. Una conferma giunge anche dai risultati di Sony, che con il suo Cliè avrebbe cominciato a scalare le classifiche delle vendite dei PDA in America, e dal calo degli Handspring dal 19,2 al 15,3%.
Il calo del principale produttore di cloni PalmOs non ha inciso sulla quota totale dei penetrazione del sistema operativo che per il mese di maggio, sempre NPD Intelect, sarebbe arrivato all’84.7% contro l’81.3% di aprile.
La concorrenza PocketPc avrebbe accusato un calo di vendite di poco dell’1,5% scendendo dal 14,6 di aprile al 13,1 di maggio. Tra i produttori di PDA basati sul sistema operativo di Microsoft la leadership è di HP con il 6,1%; Compaq sarebbe solo al 2,9% ma le cifre di NPD Intellect non tengono conto del mercato corporate e quindi potrebbero non fotografare interamente la realtà  della situazione.
Da notare, infine, che il mercato dei PDA nelle vendite al dettaglio è salito del 78% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ma il fatturato è cresciuto solo del 55% a riprova di un diffuso calo dei prezzi.