Microsoft, X-BOX colpisce il bilancio

di |
logomacitynet696wide

Anche Microsoft ammette: meno vendite del previsto per la X-BOX. Abbassate le previsioni per il 2002. Bilancio senza motivi di entusiasmo

Dopo avere abbassato i prezzi della X-B0X per Microsoft è anche tempo di abbassare le previsioni di vendita della consolle. Nel corso del resoconto fiscale presentato ieri, infatti, Redmond è stata costretta ad annunciare che la soglia da 4,5 a 6 milioni di pezzi venduti entro l’anno non verrà  raggiunta. Ora Microsoft si attende vendite tra 3,5 a 4 milioni di unità .
L’abbassamento delle previsioni è solo l’ultimo di una serie di colpi al mercato e all’immagine della console di Microsoft. Si è iniziato con vendite al di sotto delle previsioni in Giappone seguite, sempre in Giappone, da proteste di utenti che lamentavano danneggiamenti ai DVD determinati dal lettore della consolle. Poi in Europa un altro fiasco nelle vendite, questa volta provocato da prezzi troppo alti rispetto alla concorrenza ma anche rispetto alla stessa X-BOX acquistata negli USA e in Giappone. Le lamentele e lo scarso volume di vendita ha indotto proprio ieri Microsoft ad annunciare un ribasso di prezzi del 40% sul mercato del vecchio continente. Mosse che hanno danneggiato in maniera pesante il bilancio della divisione che si occupa della commercializzazione ella consolle nei confronti della quale gli analisti e la società  continuano a guardare con preoccupazione. Nei prossimi giorni, infatti, Sony potrebbe abbassare il prezzo della sua PS2 negli USA obbligando Microsoft ad adeguare il listino della X-BOX.
Le “piaghe” determinate dalle non entusiasmanti performance sul mercato della consolle hanno avuto riscontri anche sul bilancio complessivo di Redmond. Nel corso della conferenza per i risultati fiscali sono stati presentati profitti per 12 centesimi per azione, due in meno del previsto.