Xfactor domina la classifica di iTunes Italia

di |
logomacitynet696wide

Terminato Xfactor le canzoni della popolare trasmissione Tv dominano la classifica di iTunes. Otto brani sui primi nove brani della classifica sono tutti figli dello show presentato da Francesco Facchinetti. Una dimostrazione della potenza e della flessibilità  della piattaforma per i contenuti digitali di Apple.

iTunes o iFactor? La domanda sorge spontanea scorrendo la classifica dei brani più venduti sullo store italiano. Da giorni la graduatoria era popolata massicciamente dei brani dei protagonisti della fortunatissima serie TV della Rai, ma dopo la sua conclusione (avvenuta domenica sera) ne è diventata una sorta di vera e propria vetrina parallela con, letteralmente, decine di brani musicali dei vari Bastard Sons Of Dioniso, Matteo Becucci, Jury e chi più ne ha più ne metta.

Solo per dare una idea della strapotenza di Xfactor basti sapere che ben 28 delle prime 100 canzoni della classifica iTunes sono tratte dalle varie puntate; sono in classifica 8 delle 11 canzoni della compilation della finale. Ma le cose sono ancora più sorprendenti se si guarda alla parte alta della classifica e si includono anche i brani tratti dagli album dei partecipanti ad Xfactor e lo speciale per l’Abruzzo.

I protagonisti dello spettacolo condotto da Francesco Facchinetti, al momento in cui scriviamo come si vede dalla graduatoria qui a lato, sono al primo (L’amor Carnale dei Bastard Sons of Dioniso), secondo (Impossibile, di Matteo Becucci), terzo (Mi fai spaccare il mondo, Jury), quarto (You’ve Got a Friend), quinto (Briciole, Noemi), sesto (Contessa, Bastard Sons of Dioniso), ottavo posto e nono posto (No, di Daniele e Somebody TO Love di Matteo Becucci); a disturbare il dominio totale c’è solo Shame on You di Laura Trent al settimo posto. Come se questo non bastasse ben 14 canzoni sulle prime 30 (quasi il 50%) sono canzoni Xfactor.

Se poi volessimo dare un’occhiata alla classifica degli LP si troverebbe una nuova invasione. Compilation di Xfactor è quinta, Great Tits Heat! dei Bastard Sons of Dioniso è settima, la puntata del 19 aprile è undicesima. Vale poi di mettere in conto anche il quarto posto di Morgan con il suo Italian Songbook Vol. 1, visto che alla popolarità  dell’ex cantante dei Bluvertigo non è sicuramente estranea la partecipazione come giudice alla competizione di Rai Due.

La classifica, specie per i secondi cinque è però molto “liquida” con oscillazioni continue, di minuto in minuto, ma la sostanza cambia poco: Xfactor è un… fattore ineludibile nelle classifiche di iTunes e un fenomeno degno di nota.

Che cosa ha contribuito a questo enorme successo è facile da dire: la forza trainante della Tv, l’immediatezza con cui è possibile comprare le canzoni da iTunes, la prontezza con cui le canzoni sono state messe a disposizione, la sezione dedicata e il vincolo diretto tra il sito di Xfactor e iTunes.

In ogni caso al di là  delle spiegazioni “scientifiche”, iTunes ha forse dimostrato in questa occasione per la prima volta la potenza del sistema di distribuzione su Internet quando viene connesso ad una struttura di pubblicizzazione dello stesso sistema supportata a sua volta da un evento di richiamo e da una piattaforma solida e credibile qual’è iTunes. Una prova che anche in Italia c’è largo spazio per i contenuti digitali se sussistono i giusti presupposti e si cercano i giusti canali.