iPad arriva in Italia: il lancio al Mondadori Store di Milano

di |
logomacitynet696wide

Finalmente il tablet della Mela è arrivato in Italia: ecco i primi utenti che hanno acquistato iPad in Piazza del Duomo a Milano nel centralissimo Mondadori Store. Nessuna folla oceanica ma un flusso costante di utenti e appassionati smaniosi di poter anche solamente toccare e provare iPad. Il modello top 3G da 64GB disponibile in quantità ridotte è andato esaurito in pochi minuti.

Milano si sta ancora svegliando alle 8,30 la mattina del lancio di iPad in Italia: nell’ingresso del Mondadori Store di Piazza del Duomo non ci sono file all’esterno, ma all’interno già alcuni appassionati attendono pazientemente l’apertura della sezione dello Store dedicata ai prodotti informatici e in particolare la sezione Apple. Alcuni studenti chiaramente eccitati ma anche diversi impiegati che controllano ripetutamente l’orario di apertura e poi l’orologio per verificare di avere il tempo necessario per una prova al volo, forse l’acquisto e poi correre in ufficio.

mondadorimondadorimondadori

La filodiffusione avvisa che le vendite di iPad cominciano alle 9: giusto il tempo per fare qualche fotografia dell’esposizione iPad del Mondadori Store prima che appassionati e utenti possano finalmente mettere le mani sul tablet. Due i modelli esposti, entrambi Wi-Fi: Emanuele Trussoni, responsabile dell’area Apple dello Store ci spiega che i pezzi disponibili sono pochi: Apple ha dovuto distribuire le scorte tra circa 180 punti vendita in tutta Italia. Pochissimi gli iPad 3G con capacità massima da 64GB. Alle 9 i primi clienti si affrettano ad ammirare e finalmente toccare iPad, i più decisi saltano l’area espositiva per recarsi immediatamente alla cassa e ritirare l’iPad già prenotato negli scorsi giorni.

Il primo ad aggiudicarsi iPad qui in Piazza del Duomo è stato Andrea Mottola: “Ho comprato il modello da 32GB senza collegamento dati – ha dichiarato il primo acquirente all’inviato di Macity precisandone poi anche l’utilizzo – “Utilizzerò iPad principalmente per navigare sul Web e per il tempo libero. Ho scelto il modello Wi-Fi per non dover gestire un altro abbonamento dati”. Nel frattempo gli appassionati hanno preso d’assedio sia i due iPad Wi-Fi in esposizione e disponibili per le prove, sia la cassa sommersa dagli utenti che lo hanno prenotato e non vedono l’ora di poterlo ritirare.

mondadorimondadori

Tra i primissimi ad acquistare iPad anche Gianluca Nieri: “Ho scelto il modello da 64GB con collegamento 3G per poter navigare e rimanere aggiornato ovunque” ha spiegato Gianluca precisando però di avere qualche progetto anche per l’impiego lavorativo. Tra la fila di persone in attesa di ritirare il proprio iPad l’inviato di Macitynet ha incontrato anche Lorenzo Martone, una vecchia conoscenza del mondo IT. “iPad è la via di mezzo che stavo aspettando: a casa ho un Mac e anche iPhone. Spesso quando sono a letto non ho voglia di accendere il computer, mentre iPhone e touch alla lunga offrono uno schermo che risulta po’ troppo piccolo” ha spiegato Lorenzo che per anni si è occupato di relazioni con i media per prodotti legati al mondo PC ma che da sempre coltiva la passione per la Mela. “Utilizzerò iPad soprattutto per navigare e aggiornarmi e poi anche per le mille altre cose che è possibile fare con iPad” ha concluso Lorenzo con in mano la borsa con dentro iPad e ora pronto per recarsi in ufficio.

Mentre Macitynet scattava fotografie e intervistava i primissimi acquirenti di iPad, le esigue scorte del modello di punta 3G da 64GB sono praticamente finite nel giro di pochi minuti. “I rifornimenti più consistenti arriveranno presto, nei primi giorni di giugno” spiega Emanuele Trussoni a Macitynet e ai clienti che richiedono il modello già esaurito. Praticamente tutti gli acquirenti di iPad hanno anche acquistato una cover o una protezione esterna per non rigare e mantenere al sicuro il prezioso tablet. Da Milano nessuna folla oceanica per iPad al centralissimo Mondadori Store di Milano ma senza dubbio un flusso costante di appassionati smaniosi di avere iPad tra le mani. L’eccitazione e la curiosità sono evidenti dal passo affrettato dall’ingresso nello Store fino ai due piani che separano per poter toccare iPad di persona, ed infine dal sorriso e dalla soddisfazione stampati sul viso una volta messe le mani su iPad. La rivoluzione è cominciata anche in Italia.

mondadorimondadori