fbpx
Home MacProf Foto Digitale Adobe e Apple, parla Chizen

Adobe e Apple, parla Chizen

Nessun problema di rapporti tra Apple e Adobe. Questo il messaggio che passa in un’intervista rilasciata da Bruce Chizen a PC Magazine. Il colloquio, volto a fare il punto della situazione sotto il profilo dei rapporti con il mondo Open Source e quello della Mela, getta alcuni interessanti squarci di luce su come da San José si guardi all’evoluzione delle strategie di Apple e come queste possono o non possono intersecare e, in qualche caso, contrastare con quelle della stessa Adobe.

Chizen, in primo luogo, respinge la tesi secondo cui Adobe avrebbe abbandonato la versione Mac di alcune applicazioni come sorta di “rappresaglia” nei confronti di Cupertino, colpevole di avere rilasciato pacchetti similari. “Le due principali applicazioni che attualmente non sono su Mac sono Premiere e Photoshop Album. Il fatto che essere siano solo per Windows dipende, essenzialmente, dalla stessa ragione: Apple ha già  un prodotto simile. Non ha alcun senso per noi competere direttamente con loro quando o danno gratuitamente un software che fa le stesse cose oppure hanno un vantaggio competitivo nei nostri confronti. Nel caso dei video loro controllano QuickTime e l’hardware. E’ molto più semplice per noi focalizzarci su Wintel e cercare di produrre una soluzione d’eccellenza. Per quanto riguarda PhotoShop Album, Apple include gratuitamente iPhoto. Perchè dovremmo concorrere con qualche cosa che è gratis?”

Ma in prospettiva questa situazione potrebbe ripetersi anche per altri programmi, come ad esempio quelli di fotoritocco? Adobe non crede che sia così. “Sarei sorpreso se Apple volesse concorrere con noi nell’area dell’immagine digitale. Ci hanno detto che non è loro intenzione e pensiamo che non lo faranno”

La prospettiva con cui Adobe guarda al mondo Mac è anche un punto privilegiato per l’osservazione dell’andamento della piattaforma. A giudizio della società  di San José se è vero che non si può parlare di “ritorno a Canossa” degli utenti che hanno abbandonato il Mac OS è anche vero che non c’è al momento un regresso della piattaforma. “Il nostro fatturato è determinato dal 22 al 25% dalla piattaforma Mac – dice Chizen – se si escludono i prodotti server e Acrobat, questo significa che il business Mac resta piuttosto significativo”

L’intera intervista in cui Chizen parla anche del rapporto con Microsoft e fornisce la sua prospettiva su Linux si trova qui.

Offerte Speciali

Sconto Beats Solo Pro, cuffie top con soppressione del rumore: solo 215,94€

Verso il Cyber Monday: Beats Solo Pro, cuffie top con soppressione a 169,99 €

Su Amazon precipita il prezzo delle Beats Solo Pro; ora costano solo 199euro invece che 300 nel colore grigio.