fbpx
Home iPadia iPad Denunciata da Apple una società  cinese per l'€™uso del nome EPAD

Denunciata da Apple una società  cinese per l’€™uso del nome EPAD

Apple non ha risolto le controversie sul marchio iPad in Cina, ma ha nel frattempo denunciato un vendor cinese attivo che ha sul mercato un prodotto denominato “EPAD”; l’aspetto curioso della vicenda è che la ditta in questione, EBox Digital Technology Product, ha battezzato in questo modo non un computer, un tablet o un notebook, ma una linea di custodie per prodotti informatici.

Nonostante sia piuttosto difficile confondere l’iPad e l’ePad (o EPAD) i legali di Cupertino non sembrano sentire ragione e chiedono con fermezza di rinunciare al nome in questione in quanto troppo simile a iPad; una denuncia in proposito è stata nel frattempo presentata all’ufficio marchi del paese dell’Asia orientale.

In Cina Apple ha già in corso una battaglia legale con Proview per l’utilizzo del nome iPad. Quest’ultima società è da tempo sull’orlo del fallimento e sta provando ogni genere di azione per tentare di spillare soldi a Cupertino, arrivando anche a chiedere il blocco delle vendite del tablet di Apple.  Il tribunale di Shanghai ha qualche settimana addietro stabilito che le vendite di iPad non devono essere bloccate. Durante la sentenza, i legali della Mela hanno attaccato duramente la società che sostiene di possedere ancora il marchio iPad per la Cina dichiarando che “Proview non ha prodotti, né clienti, né mercato, né fornitori. Non ha niente”. Si tratterebbe, secondo gli avvocati di Apple, di una scatola vuota, tenuta in piedi per risanare con la mossa della denuncia una parte degli immensi debiti accumulati (per i legali di Proview, Cupertino dovrebbe pagare 400 milioni di dollari).

Tornando a EBox Digital Technology Product (che curiosamente, o forse no, produce anche custodie per iPad) questa si oppone alla denuncia di Apple e sta preparando una risposta formale. “Il marchio iPad non è di Apple e ora vogliono prendere il nostro” ha detto una rappresentante dell’azienda; e ancora: “Si comportano in modo prepotente”. EBox ha richiesto la procedura per la registrazione del marchio EPAD nel 2010, almeno stando a quanto emerge dal sito web del trademark office cinese.

 

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,803FansMi piace
93,034FollowerSegui