fbpx
Home Macity In Evidenza Ehi, Google, che cosa ti sta succedendo?

Ehi, Google, che cosa ti sta succedendo?

Magari è solo un server che si è impallato. Magari solo un tecnico che ha sbagliato un upgrade di un sistema. Magari è qualcosa di più serio. Fatto sta che tante piccole disfunzioni, molte solo momentanee, stanno piagando i servizi di Google. Una sarebbe normale, due una coincidenza, ma tre o quattro cominciano ad essere un vero e proprio caso.

Ancora nessuno le ha messe in fila, ma se si guarda con attenzione a quello che sta succedendo in questi giorni anche su Internet, un mezzo sospetto che qualcosa stia succedendo viene. Cominciamo da una discussione di Slashdot, dove si sottolinea che Google nella parte delle immagini non ha più una serie di fotografie delle torture ai soldati iracheni. Google stessa ha informato che si tratta semplicemente di un ritardo nell’aggiornamento del database, nessuna volontà  di censura politica.

Però, qualche giorno prima a chi scrive, allora collegato da una rete locale di un hotel di Barcellona dove era in corso una conferenza sulla sicurezza informatica, è capitato di ricevere un singolare messaggio di errore cercando di effettuare una ricerca con Google.com usando il proprio PowerBook: “Ci dispiace, ma non possiamo effettuare la ricerca che ci chiede. Un virus oppure uno spyware ci sta spedendo una serie di richieste in maniera automatica e sembrerebbe che il suo computer o rete locale sia stata infettata”.

Problema risolto in pochi secondi, giusto per scoprire – stamani – che Gmail, il servizio di posta elettronica online da un Gigabyte, non è al momento accessibile. “Spiacente, il servizio non è momentaneamente disponibile. Riprovi più tardi”. Altre piccole disfunzioni nei sistemi di news, che ad esempio nella parte italiana di tecnologia presentano all’interno della sezione tecnologia notizie di economia, cronaca e sport (nel momento in cui scriviamo la prima notizia è di un agguato di mafia a Taranto).

Insomma, di cose ce ne sono e siamo sicuri che se i lettori cercheranno attraverso le pagine della rete ne troveranno anche altre. La domanda, a questo punto, è: che cosa succede? Una sfortunata serie di coincidenze? Un problema tecnologico interno? Un attacco informatico?

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 245€ su MacBook Pro M1: 1234 euro, minimo storico

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 245 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,796FansMi piace
92,721FollowerSegui