Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPad Software » Acquisti in-app: lavoro frenetico in Apple per le modifiche richieste dalla FTC

Acquisti in-app: lavoro frenetico in Apple per le modifiche richieste dalla FTC

Entro il 31 marzo Apple deve introdurre in iOS 7 e App Store le modifiche richieste dalla Federal Trade Commission per ottenere il consenso esplicito e informato sugli acquisti in-app e l’opzione per negare il consenso. Secondo quanto riporta Zdnet a Cupertino i lavori stanno proseguendo alacremente: le modifiche infatti sembra richiedano molto più tempo del previsto e la data di rilascio di iOS 7.1 sembra ormai molto vicina.

La FTC ha indagato in USA sugli acquisti in-app fin dal 2011 con i primi casi di fatture che includevano acquisti effettuati da bambini e minori, resi possibili dall finestra temporale di 15 minuti: una volta che un genitore o un adulto inserisce la password per un acquisto o un download da App Store, per i successivi 15 minuti chiunque dallo stesso dispositivo iOS può effettuare acquisti in-app o scaricare app a pagamento semplicemente premendo il pulsante di conferma, senza dover reinserire la password.

L’accordo tra Apple e la Federal Trade Commission è basato su due punti: il primo comporta la modifica delle pratiche di fatturazione per assicurare che Apple ottenga il consenso esplicito e informato da parte del consumatore, questo prima che gli venga fatturato qualsiasi acquisto in-app. Il secondo punto dell’accordo Apple e FTC prevede l’inserimento di una opzione che permetta al consumatore di ritirare in qualsiasi momento il proprio consenso per gli acquisti in-app.

Queste modifiche richiedono interventi in parti cruciali di iOS 7 e di App Store e, nmolto probabilmente, anche di iTunes Store, comportando così notevoli cambiamenti nel flusso e nel funzionamento attuale degli acquisti, con molteplici dipendenze nel sistema.

Oltre alla scadenza del 31 marzo accordata con la FTC i lavori di Apple sembrano ancora più urgenti in vista dell’imminente rilascio di iOS 7.1. Sembra infatti che questo update sarà necessario per poter gestire il prossimo iTunes Festival che inizia l’11 marzo. Al momento non è ancora chiaro se Apple integrerà le modifiche degli acquisti in-app richiesti dalla FTC con l’aggiornamento 7.1 in arrivo o se invece rilascerà l’update in tempo per l’iTunes Festival e poi rilasciare un aggiornamento successivo per gli acquisti in app.

acquisti in-app

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, per MacBook Air M2 512GB 1199 €!

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 680 euro meno del nuovo modello, solo 1199€

Ultimi articoli

Pubblicità