Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Apple ha in cassa 250 miliardi, tre volte le riserve auree della Banca d’Italia

Apple ha in cassa 250 miliardi, tre volte le riserve auree della Banca d’Italia

Le riserve di cassa di Apple potrebbero avere raggiunto quota 250 miliardi di dollari, più di quanto hanno messo da parte in valuta estera il Regno Unito e il Canada messe insieme o, se vogliamo più di tre volte il valore delle riserve auree della Banca d’Italia che nel 2015 era stimata in 77 miliardi di euro. O magari, volendo insistere nei paragoni, più di quanto valgano per il mercato Wal-Mart, la più grande catena di supermercati al mondo, e il colosso Procter & Gamble, la più importante azienda al mondo nel campo dei prodotti per l’igiene personale. La stima è del Wall Street Journal in un articolo pubblicato oggi, a poca distanza dall’annuncio del trimestre fiscale che è previsto per domani.

Il traguardo non dovrebbe essere in dubbio. Lo scorso trimestre Apple aveva annunciato di avere in cassa 247 miliardi di dollari; visto che nel corso degli ultimi quattro anni  mezzo Cupertino ha raddoppiato le sue riserve, aggiungendo  $3.6 milioni di dollari l’ora, la previsione del WSJ è facile.

riserve di cassa apple

La quantità di denaro in cassa è tale, dice il giornale, che potrebbe crescere la pressione da parte degli investitori o per redistribuire una parte dei profitti generati oppure per qualche importante acquisizione. Wal-Mart e Procter & Gamble a parte, che sono fuori target, Apple potrebbe comprarsi quasi senza battere ciglio Tesla (valutata 51 miliardi) e Netflix (65 miliardi), magari anche tutte e due insieme. Ma come noto Apple rifugge grandi acquisizioni e preferisce concentrarsi su piccole aziende che le risulta molto facile incorporare.

Molti analisti, al di là di quel che Apple vorrà fare, ritengono che una simile riserva di cassa sia del tutto priva di un senso pratico e che qualche scelta strategica debba essere assunta. «Se Apple ha messo da parte dei soldi come ombrello per i giorni con tempo brutto – commenta Lee Pinkowitz, un docente di finanza alla Georgetown University – quel che hanno da parte è il corrispettivo utile a proteggerli per il diluvio universale»

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, risparmio da 630€ per MacBook Air 512GB M2 15,4 rispetto ad M3

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 630 euro meno del nuovo modello, solo 1249€

Ultimi articoli

Pubblicità