Apple comanda negli smartphone top di gamma ma perde terreno

Nel mondo le spedizioni di smartphone top di gamma calano dell’8%: la flessione è attribuita al calo di Apple,ma Cupertino rimane leader indiscusso del settore. Vantaggi per Samsung ma si prevedono turbolenze per Huawei e l’arrivo del 5G

In Cina Apple estende il programma trade-in per iPhone XR e XS

Il ruolo di protagonista di Apple e iPhone nel mercato mondiale degli smartphone top di gamma risulta evidente anche nei periodi di flessione. Nel primo trimestre di quest’anno le spedizioni in questa categoria sono calate dell’8% rispetto al 2018 e gli analisti non hanno dubbi: la flessione è stata determinata dal calo delle spedizioni iPhone del 20% registrata nello stesso periodo.

Per gli iPhone viene registrato un ciclo di sostituzione ancora più lungo: invece di due anni, ora gli utenti iPhone usano il terminale che possiedono per oltre tre anni. In ogni caso Apple rimane il costruttore più importante al mondo negli smartphone top di gamma con una quota di mercato del 47%.

Il secondo classificato Samsung è a lunga distanza con una quota di mercato del 25%, in aumento percentuale avvantaggiandosi della flessione di Cupertino, e anche grazie al buon andamento della serie Galaxy S10 apprezzata per il rapporto prezzo, qualità e nuove funzioni offerte. Il buon risultato dei Galaxy S10 è attribuito anche al lancio per la prima volta in questa famiglia di tre modelli in tre fasce di prezzo diverse, invece che due soli terminali come in passato.
Apple comanda negli smartphone top di gamma ma perde terrenoAnche nell’ultimo report di Counterpoint Research emerge la pesante flessione del mercato cinese. Secondo gli analisti quasi metà del calo globale degli smartphone top di gamma è dovuto all’andamento negativo in Cina. Nel Paese del Dragone e non solo guadagna terreno Huawei che conta su una quota di mercato del 16%, una crescita che si prevede la multinazionale non potrà mantenere a causa del bando USA.

Il segmento degli smartphone top di gamma è altamente concentrato perché richiede investimenti elevati e anche un marchio potente in grado di spingere gli utenti all’acquisto di terminali più costosi. Presi insieme Apple, Samsung e Huawei controllano l’88% di tutto questo settore. Anche per questa ragione si prevede che il bando USA di Hauwei avvantaggerà soprattutto Apple e Samsung.

Ma il cambio positivo più consistente arriverà con i terminali 5G con l’introduzione di terminali di fascia alta pronti per le reti di nuova generazione in arrivo tra quest’anno e il 2020. I successori di iPhone XS Max e XS e iPhone XR offriranno connettività 4G LTE: l’arrivo del primo iPhone 5G è atteso nel 2020.