Apple costruirà i chip di alimentazione iPhone, azioni Dialog fino a -36%

Apple progetterà internamente anche i circuiti di gestione alimentazione di iPhone. La previsione fa crollare fino al 36% la quotazione delle azioni Dialog

Dialog 1

Apple vuole progettare internamente anche i chip che gestiscono alimentazione e risparmio energetico di iPhone: la previsione di un analista accreditato fa crollare la quotazione di Dialog Semiconductor, multinazionale tedesco-statunitense che da anni fornisce queste componenti a Cupertino.

Dialog 2
Secondo la società di analisi Bankhaus Lampe, riportata da Reuters, Cupertino ha intenzione di sostituire in tutto o in parte i chip di gestione alimentazione di iPhone forniti da Dialog con soluzioni proprietarie sviluppate internamente, questo già nei modelli che saranno rilasciati nel 2019. Stando ad alcune voci Apple avrebbe già un team di circa 80 ingegneri, tra la California e Monaco, impegnati su design e progettazione di PMIC, sigla di Power Management Integrated Circuit. Non solo: Cupertino sarebbe già all’opera da qualche tempo nell’avvicinare ingegneri di Dialog per assumerli direttamente. Alla diffusione del report dell’analista la quotazione delle azioni Dialog è arrivata a perdere fino al 36% del proprio valore, per poi dimezzare la perdita, segnando ora -18% circa.

Da anni Apple progetta interamente i processori Apple Ax di iPhone e iPad, oltre a diverse altre componenti più recenti come il chip W1 wireless di AirPods e cuffie Beats, il coprocessore T1 dei nuovi MacBook Pro con Touch bar. Nel tempo il controllo di Cupertino sull’hardware si è ampliato sensibilmente: negli scorsi giorni l’annuncio della progettazione interna dei core grafici ha fatto letteralmente crollare le azioni di Imagination Technologies che da anni fornisce a Cupertino i core grafici PowerVR.

Dialog 1