Apple presenta agli investitori le sue… buone notizie

Restyling per il mini sito web di Apple dedicato agli investitori. Da questa sezione ora è possibile non solo controllare l'andamento del titolo, ma anche leggere una selezione di comunicati e documenti vari.

Sito web investitori Apple

Apple punta tutto sulle sue notizie. Le sue… buone notizie. È questo il succo di una revisione grafica e contenutistica della sezione del sito web dedicata agli investori.

La pagina, fino a ieri abbastanza scarna, ora evidenza con chiarezza non solo i rapporti trimestrali e i link ai Form 10-K (i report annuali che le aziende pubbliche americane devono presentare alla Securities and Exchange Commission), ma anche con grande evidenza una scelta dei comunicati stampa dell’azienda che nel corso degli ultimi anni sono diventati sempre più numerosi.

Si tratta di una scelta di notizie che, presumibilmente nelle intenzioni di Apple, dovrebbero dare il quadro generale delle strategie di Cupertino superando i semplici (pure presenti) rapporti relativi a vendite nette, rendimento di capitale, cronologia dei dividendi, green bond (le obbligazioni “verdi” legate a progetti che hanno un impatto positivo per l’ambiente, come l’efficienza energetica, la produzione di energia da fonti pulite, l’uso sostenibile dei terreni e cosi via).

La pagina è stata rivista anche funzionalmente. Da un menu in alto è possibile controllare il titolo, richiamare la sezione archivi con i documenti presentati alla Commissione di Conntrollo della Borsa, visualizzare profili dei dirigenti, documenti che rimandando ai “valori” di Apple, FAQ e Contatti. La sezione “Stock Price” permette di richiamare un riepilogo del titolo con dati aggiornati al massimo ogni 20 minuti e conoscere il valore storico delle azioni tornando indietro fino al 2006.

Sito web investirori

Ricordiamo che il 30 aprile sono stati comunicati i risultati del secondo trimestrale, con ricavi dei servizi che hanno raggiunto un nuovo massimo storico di 11,5 miliardi di dollari. L’azienda ha registrato un fatturato trimestrale di 58 miliardi di dollari, con un calo del 5% rispetto al trimestre dello scorso anno, e un utile trimestrale per azione diluita di 2,46 dollari, in calo del 10%.

Le vendite internazionali hanno rappresentato il 61% del fatturato del trimestre. Il CFO, Luca Maeatri, ha riferito di ” un flusso di cassa operativo di 11,2 miliardi di dollari nel trimestre di marzo” e “investimenti significativi in tutte le aree del nostro business”.

Per il terzo trimestre del proprio anno fiscale 2019, Apple prevede un fatturato fra i 52.5 miliardi di dollari e 54.5 miliardi di dollari, margine lordo fra il 37 percento e il 38 percento, spese operative fra gli 8.7 miliardi di dollari e gli 8.8 miliardi di dollari e altre entrate/(spese) di 250 milioni di dollari.