HomeMacityFinanza e MercatoApple stava per acquisire Time Warner nel 2015

Apple stava per acquisire Time Warner nel 2015

Nel 2015 Apple avrebbe preso in considerazione l’acquisizione di Time Warner, una società statunitense sussidiaria di AT&T operante nei settori cinema e televisione.

La voce non è nuova e stando a quanto riferisce CNBC a spingere per l’acquisizione era Eddy Cue, attuale Senior Vice President of Internet Software and Services di Apple.

Le trattative alla fine si arenarono e l’acquisizione non fu portata a termine ma CNBC riferisce alcuni dettagli finora non noti.

Eddy Cue incontrò nel 2015 il CEO di Time Warner, Jeff Bewkes, e il vice presidente Olaf Olafsson per parlare delle opportunità di partnership che avrebbero permesso di offrire contenuti esclusivi di Turner Broadcasting e HBO (sussidiaria di WarnerMedia).

Le trattative andarono avanti per alcune settimane fino a coinvolgere anche il CEO Tim Cook ma alla fine si inasprirono per disaccordi su commissioni e corrispettivi di marketing. Offrire i canali di Turner all’infuori della tradizionale televisione via cavo avrebbe potuto fare infuriare i distributori della pay-tv e Apple aveva perplessità riguardo accordi con esistenti partner nel settore dei media.

Altri timori che hanno bloccato l’acquisizione erano relativi alla rinuncia di partnership esclusive, mossa che poteva rivelarsi disastrosa nelle future relazioni.

Apple TV Remote 2021 si acquista a 65 euro e funziona sulle vecchie Apple TV

Cue avrebbe “espresso interesse” nel portare a termine la completa acquisizione di Time Warner ma Cook avrebbe frenato l’accordo che prevedeva un pagamento di circa 100 miliardi di dollari. Time Warner alla fine fu venduta aa AT&T, completando la fusione da 85 miliardi di dollari in seguito ad un processo antitrust vinto contro l’amministrazione Trump, che aveva presentato ricorso per bloccarla. A seguito dell’acquisizione, la società fu rinominata WarnerMedia. Entro il prossimo anno dovrebbe essere completata la fusione con Discovery.

Attualmente, AT&T vuole fondere WarnerMedia e Discovery (in attesa di approvazione regolamentare), e CNBC lascia capire che Apple è una delle poche aziende che potrebbe essere in grado di fare una offerta per tutte le attività di WarnerMedia-Discovery.

Apple attualmente ha un proprio catalogo di contenuti originali offerti su Apple TV+ ma l’acquisizione di WarnerMedia (che comprende le case di produzione cinematografiche e televisive del gruppo) potrebbe permettere di competere meglio con rivali quali Netflix, Hulu e Disney+.

Offerte Speciali

Con Amazon Apple Watch SE per Natale e anche a rate senza interessi e garanzie

Apple Watch SE 44mm al minimo di sempre, solo 249 euro

Su Amazon Apple Watch SE 2021 scende al minimo storico 249€ per la versione da 44mm
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial