Home iPhonia il mio iPhone Apple non associa più la faccina frastornata alla parola “balbuziente”

Apple non associa più la faccina frastornata alla parola “balbuziente”

Quando si indicano termini quali “balbuzie” o “balbuziente” Apple non mostra più automaticamente la faccina frastornata. Cupertino ha aggiornato i sistemi operativi eliminando un problema che era stato segnalato a inizio luglio dalla British Stammering Association o STAMMA, istituzione benefica del Regno Unito.

L’istituzione in questione aveva chiesto a Apple di non mostrare l’emoji con la “faccia frastornata” quando l’utente digita la parola “balbuziente” nelle app di messaggistica, affermando di avere ricevuto segnalazioni da parte di centinaia di persone che vedevano come una offesa la comparsa dell’emoji in questione.

Non è chiaro se la modifica sia merito del recente aggiornamento a iOS 14.7 o di qualche cambiamento lato-server. Apple, al pari di altre aziende, determina le faccine da mostrare grazie al machine learning del sistema operativo, mostrando automaticamente le emoji più usate dagli utenti quando si digitano determinate parole. Oltre che con “balbuzie”, l’emoji in questione appariva digitando “balbuzie” e “balbettare”.

STAMMA aveva chiesto a Apple di intervenire e non mostrare più l’emoji in questione quando si digitano parole associate al balbettamento, alla dislalia o disfemia. L’istituzione del Regno Unito aveva chiesto anche agli utenti di segnalare il problema a Apple come “emojii inappropriata”.

Offerte Speciali

Come acquistare MacBook Air M1 a rate su Amazon con carte ricaricabili

Mac Book Air M1 256 GB ancora al minimo storico, 899 €

Il modello di MacBook Air M1 nella versione grigio siderale con disco da 256 GB torna al minimo su Amazon. A 899 Euro. Prezzo più basso mai raggiunto con sconto del 19%.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,975FollowerSegui