Apple: serve il via libera di un comitato etico per le app di ricerca medica

L'approvazione di un comitato etico per le app che si occupano di ricerca medica è ora d'obbligo: ecco la nuova clausola di Apple per gli sviluppatori che utilizzano il ResearchKit.

researchkit apple icon

L’approvazione di un comitato etico per le app di ricerca medica: questa è la nuova clausola presente tra le linee guida di App Store per gli sviluppatori. Una puntualizzazione riportata da 9to5Mac che è arrivata da Apple in questi giorni: le applicazioni che si occupano di ricerca sulla salute, in modo particolare quelle sperimentali che interessano la salute degli uomini e delle donne che indossano Apple Watch e che utilizzano un dispositivo Apple, devono ottenere l’approvazione di un comitato etico di revisione indipendente.

Non è una novità assoluta: Apple aveva già suggerito agli sviluppatori che utilizzano il nuovo ResearchKit open-source per la ricerca medica di consultare, un comitato etico e di ottenere una recensione o un consiglio prima di realizzare la propria app, al fine di garantire i requisiti di sicurezza. Ora è arrivato, di fatto, l’obbligo dell’approvazione di un comitato etico per le app di ricerca medica.

La nuova linea guida è arrivata in seguito ai dati della ricerca sanitaria che Apple ha eseguito nelle scorse settimane in seguito all’introduzione del ResearchKit. Gli sviluppatori, prima di effettuare qualsiasi ricerca sulla salute degli uomini e delle donne dovranno assicurarsi il via libera di un ente indipendente, una clausola in più che testimonia l’estrema cura dell’ecosistema da parte di Apple ma che, ne siamo certi, darà il via anche a lamentele.

apple_research_kit_2.0.0