fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Apple e divisione semiconduttori Toshiba, l’annuncio dell’acquisizione è atteso per oggi

Apple e divisione semiconduttori Toshiba, l’annuncio dell’acquisizione è atteso per oggi

Le trattative per l’acquisizione della divisione Semiconduttori di Toshiba sono a quanto pare terminate. Apple sta concludendo i negoziati, chiudendo gli accordi finanziari insieme all’entità di private equity Bain Capital e altri investitori, e a breve dovrebbe arrivare un annuncio ufficiale. Stando a quanto riporta Bloomberg, che cita a sua volta una non meglio precisata fonte, l’accordo prevede il pagamento di 18 miliardi di dollari per l’acquisizione della divisione di Toshiba che sviluppa i chip per le memorie.

Apple, come già spiegato in diversi articoli, è parte di un consorzio che Bain ha messo insieme allo scopo di risolvere una complicata e controversa vicenda che si trascina da mesi. Western Digital, per via di accordi precedenti, pretendeva una sorta di priorità sull’acquisizione; Toshiba, invece, era alla ricerca di un compratore in grado di offrire una somma più elevata rispetto a quanto offerto da Western Digital.

Apple Toshiba Stabilimento di Toshiba nella Prefettura di Mie (Giappone). Foto: Shingo Kawamoto/Bloomberg
Stabilimento di Toshiba nella Prefettura di Mie (Giappone). Foto: Shingo Kawamoto/Bloomberg

La multinazionale di Cupertino è interessata alla divisione chip per l’importanza strategica delle memorie flash, componenti essenziali per iPhone, iPad ma anche i computer di nuova generazione. Sono pochissime le aziende che possono vantare il know-how di Toshiba in questo settore e uno dei pochi altri operatori dominanti è Samsung, con il quale Apple non vuole probabilmente legarsi troppo: da sempre per molti componenti importanti Cupertino preferisce avere a che fare con più fornitori.

Toshiba è costretta a vendere la divisione semiconduttori per risolvere il problema delle ingenti perdite derivanti da attività nucleari negli Stati Uniti (la divisione è in bancarotta) e impedire la revoca della società dalle negoziazioni dalla Borsa di Tokyo. Seiji Ishibashi, portavoce di Toshiba, ha dichiarato che la sua azienda mira a chiudere il contratto il più presto possibile. L’affare Toshiba permetterà ad Apple di ottenere memorie non solo in grandi quantità ma anche a costi minori di quelli pagati attualmente.

Offerte Speciali

MacBook Pro 16″ sbarca anche su Amazon

MacBook Pro 16″ sbarca anche su Amazon

Su Amazon arriva il MacBook Pro 16 in tutte e due le principali configurazioni. Consegna a metà dicembre
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,449FansMi piace
95,261FollowerSegui