fbpx
Home ViaggiareSmart Audi Car-to-X rileva le variazioni del manto stradale

Audi Car-to-X rileva le variazioni del manto stradale

Audi compie un ulteriore passo a vantaggio della sicurezza: grazie alla innovativa piattaforma dati Car-to-X, il marchio dei quattro anelli è il primo costruttore a rilevare in tempo reale e condividere le informazioni sulle variazioni di aderenza del manto stradale.

L’inedito servizio arricchisce il portfolio Car-to-X: dal 2017 le vetture Audi sono in grado di avvertirsi a vicenda in caso di incidenti, veicoli in panne, ingorghi stradali, strade ghiacciate e scarsa visibilità. Un meccanismo reso possibile dal servizio Car-to-X “Informazioni sui pericoli” che parametra molteplici dati, spaziando dagli interventi del controllo elettronico della stabilità (ESC) all’attivazione dei sensori luci e pioggia, dei tergicristalli e dei proiettori, sino a includere le chiamate d’emergenza e l’entrata in funzione degli air bag.

Ora il servizio si evolve ulteriormente sfruttando la capillarità. Audi è infatti il primo costruttore di auto a utilizzare la piattaforma dati brevettata dalla svedese NIRA Dynamics AB e sviluppata congiuntamente alla Car.Software Organisation, la divisione con responsabilità a livello di Gruppo per i software nei veicoli, e a HERE, provider di servizi di navigazione e cartografici.

Audi, la piattaforma dati Car-to-X rileva variazioni del manto stradale

Le vetture Audi sono in grado di stimare le variazioni nei coefficienti di attrito tra gli pneumatici e l’asfalto. A tale scopo, vengono parametrati lo slittamento delle ruote e le informazioni generate dalla gestione dell’assetto. Il sistema è attivo in ogni frangente di guida, non solo nelle situazioni limite. I dati, resi anonimi, sono trasmessi al cloud ospitato da NIRA Dynamics AB e arricchiti da informazioni supplementari, ad esempio in merito alle condizioni meteo, per poi essere inoltrati a HERE e quindi venire integrati nel sistema di localizzazione che riproduce la rete stradale sotto forma di modello tridimensionale.

I server di HERE sono così in grado di inviare gli alert alle vetture che si trovano nelle zone interessate dai potenziali pericoli o che si accingono a raggiungerle. I conducenti ricevono tali informazioni sotto forma di avvertimenti riportati mediante l’Audi virtual cockpit o l’head-up display.

L’efficacia del sistema nell’apprendere informazioni, analizzarle, mapparle e condividerle è direttamente proporzionale al numero dei veicoli coinvolti dalla tecnologia Audi Car-to-X. In Europa, le vetture del Gruppo Volkswagen che nel corso del 2021 saranno in grado di processare i dati istantanei forniti dal servizio “Informazioni sui pericoli” saranno oltre 1,7 milioni, per diventare 3 milioni nel 2022. Il servizio è disponibile per i nuovi modelli Audi, Volkswagen, Seat, Skoda, Porsche, Bentley e Lamborghini.Audi, la piattaforma dati Car-to-X rileva variazioni del manto stradale

Artefice dell’evoluzione del servizio “Informazioni sui pericoli” è la Car.Software Organisation, divisione con responsabilità a livello di Gruppo per lo sviluppo dei software automotive. L’iniziativa mira a rendere fruibili le informazioni, e quindi a rafforzare la sicurezza, per i Clienti di tutti i Brand del Gruppo.

La costante mappatura dei coefficienti d’attrito offre vantaggi individuali e collettivi e nuove potenzialità. Alla sicurezza degli automobilisti si affiancano inedite possibilità per le amministrazioni comunali di ottimizzare i servizi invernali, così da intervenire tempestivamente e, al tempo stesso, ridurre l’impatto ambientale legato allo spreco del sale antighiaccio. In aggiunta, i sistemi di assistenza alla guida possono operare secondo logiche predittive adattandosi con maggiore precisione al mutare del manto stradale, mentre la navigazione può prendere in considerazione molteplici imprevisti al fine di stimare con maggiore precisione gli orari d’arrivo.

Quanto alle vetture, il monitoraggio del sistema di trazione consente di sviluppare servizi di manutenzione specifici per gli pneumatici, basati sul rilevamento delle prestazioni e del livello di usura. Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Audi sono disponibili da qui. Per tutti gli articoli di macitynet che trattano di automobili, veicoli elettrici e mobilità smart rimandiamo alla sezione ViaggiareSmart del nostro sito.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 230€ su MacBook Pro M1 al prezzo minimo: 1480,90 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 230 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,823FansMi piace
93,201FollowerSegui