Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » DTP e Web Design » Caricare siti web velocemente? Grazie al MIT 34% di incremento con la stessa connessione

Caricare siti web velocemente? Grazie al MIT 34% di incremento con la stessa connessione

Un gruppo di ricercatori del Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL) del Massachusetts Institute of Technology (MIT), una delle più importanti università di ricerca del mondo, ha trovato un modo per velocizzare il caricamento delle pagine web, senza bisogno di incrementare il throughput della velocità di connessione o richiedere lato web grandi cambiamenti al codice delle pagine.

L’idea è stata ribattezzata Polaris ed è in sostanza un framework che razionalizza lo scambio di dati tra sito e visitatore, consentendo di scaricare prima le parti importanti e immediatamente visibili di una pagina web. Il meccanismo consiste nella creazione di un grafico delle dipendenze, una rappresentazione delle dipendenze di come gli oggetti sono legati l’uno con l’altro nella pagina, individuando quali oggetti caricare per prima.

Gli ideatori Ameesh Goyal, uno studente, James Mickens e Hari Balakrishnan, professori, spiegano con un esempio:

“Immaginate di dover visitare una serie di città. Con i metodi usati ora dovreste zig-zagare di città in città, nella speranza di incontrare le altre durante il percorso. Polaris razionalizza il tutto, creando una lista di tutti i luoghi da visitare, ordinandoli in anticipo ottenendo il miglior percorso possibile”.

Il gruppo riconosce che simili tentativi sono stati fatti prima ma questi hanno sinora imitano il tragitto usato per caricare la pagina web e non le dipendenze degli oggetti, un metodo che secondo i ricercatori è più efficace rispetto ad altre tecniche che promettono migliorie nel caricamento delle pagine web.

Il sistema è stato testato sin dal 2014 su oltre 200 siti web molto noti, inclusi q The New York Times e Weather.com. Uno studio di Amazon ha dimostrato che c’è un collegamento tra performance del sito e attività degli utenti; ogni 100 millisecondi di ritardo si trasformano in 1% di perdita di profitti. Se la tecnica si dimostrerà effettivamente efficace potrebbe essere adottata da un numero sempre maggiore di siti web.

Esempio di codice sorgente di una pagina web

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag resta al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità