CES 2015: Intel mostra il futuro e Nixie, fotocamera da polso che diventa drone volante

Brian Krzanich, CEO di Intel, al CES ha parlato di soluzioni indossabili, droni volanti, ricariche wirless e dell'ambizioso obiettivo di una rappresentanza bilanciata in posizioni dirigenziali. La prima dimostrazione di Nixie, la fotocamera da polso che si trasforma in drone volante

intel logo icon 600

All’International Consumer Electronics Show di Las Vegas Intel ha annunciato una serie di innovazioni e iniziative tecnologiche. Gli annunci includono il modulo Intel Curie, un prodotto hardware dalle dimensioni di un bottone per soluzioni indossabili, nuove applicazioni per videocamere RealSense – che spaziano da robot a droni volanti multirotore ed esperienze 3D immersive – e una nuova iniziativa di ampia portata denominata Diversity in Technology, che comprende un investimento di 300 milioni di dollari per favorire una maggiore diversità in Intel e nel settore tecnologico in generale.

“L’ascesa di nuove esperienze di personal computing, di dispositivi intelligenti e connessi e la rivoluzione degli indossabili stanno ridefinendo la relazione tra i consumatori e la tecnologia” ha dichiarato Brian Krzanich, CEO di Intel. “L’obiettivo che ci prefissiamo è di contribuire a risolvere problemi reali e rendere possibili esperienze veramente desiderate dalle persone e dalle aziende. A tal fine, dobbiamo anche fare di più per favorire la crescita della diversità e dell’inclusione nell’ambito del settore della tecnologia. Le donne e altre minoranze sottorappresentate continueranno ad esercitare un ruolo sempre maggiore in qualità di consumatori, influencer, creatori e leader”.

Krzanich ha effettuato questi annunci durante il suo intervento all’edizione 2015 del CES. Ha anche reso nota una collaborazione a livello di dispositivi indossabili con Oakley, marchio leader nel design di prodotti e occhiali sportivi, una collaborazione in ambito 3D con HP e ha presentato True Key, una nuova applicazione multipiattaforma di Intel Security che impiega elementi personali come il viso, un dispositivo o impronte digitali per rendere l’accesso ai dispositivi più semplice e sicuro.

Intel e Oakley hanno annunciato una collaborazione strategica nel campo degli indossabili. Oakley è il primo marchio di Luxottica Group con cui Intel collabora per integrare tecnologia intelligente in occhiali di lusso e sportivi di alta qualità. In occasione del suo intervento, Krzanich è stato raggiunto sul palco da Colin Baden, CEO di Oakley, che ha dichiarato che le due aziende stanno collaborando su un prodotto intelligente, che sarà disponibile più avanti nel corso dell’anno, studiato per migliorare le prestazioni degli atleti.

Brian Krzanich, CEO di Intel con il modulo Curie, un prodotto hardware dalle dimensioni di un bottone per soluzioni indossabili.
Brian Krzanich, CEO di Intel con il modulo Curie, un modulo hardware dalle dimensioni di un bottone per soluzioni indossabili