Google lavora a un servizio di videogiochi in streaming

Secondo alcune voci Google sarebbe al lavoro su un servizio di videogiochi in streaming compatibile con i suoi Chromecast. Già in passato il colosso dei motori di ricerca ha provato a sfidare Playtation Now, GeForce Now di Nvidia, Microsoft e Nintendo ma con scarsi risultati

[banner]…[/banner]

Secondo quanto riportato da The Information, Google sta lavorando allo sviluppo di un servizio di streaming di videogiochi che consenta di trasmettere il software a un dispositivo Chromecast compatibile o a una futura console domestica. Il nome in codice del servizio è al momento “Yeti” e sarebbe paragonabile a servizi di game streaming come PlayStation Now di Sony e GeForce Now di Nvidia.

Ciò significa che gli utenti non scaricheranno il software per conservarlo sul proprio dispositivo, ma eseguiranno lo streaming del gioco da un server di Google. Questo servizio non deve essere confuso con le offerte di abbonamento gaming esistenti come Microsoft Xbox Game Pass, che consentono agli utenti di scaricare giochi illimitati da un pool di titoli preselezionati con un abbonamento mensile.

Non è chiaro se Google si concentrerà esclusivamente sullo streaming di giochi Android sulla tv dei consumatori, visto che giocare con i giochi Android su un grande schermo è già relativamente facile con la tecnologia di mirroring esistente.

Il Chromecast di Google può anche riprodurre nativamente alcuni giochi direttamente dal dispositivo mobile; quindi, invece di un servizio focalizzato su Android, “Yeti” potrebbe essere una piattaforma dedicata a una fetta più ristretta di videogiocatori, in cerca di una soluzione di streaming di videogiochi a basso costo per giocare sul televisore.

In precedenza Google ha già sperimentato diversi tentativi per competere con Microsoft, Sony e Nintendo, ma finora con scarsi risultati; gli alti dirigenti di Mountain View non hanno però mai dato ai progetti di gaming le risorse e l’attenzione necessarie per crescere significativamente, portando a idee disorganizzate e mal realizzate. Vedremo se anche questo progetto si concluderà con un nulla (o poco) di fatto.